• Sting, Al Bano e la mafia tra i vigneti

    Il cantante Sting si è precipitato in procura a Prato per garantire ai pm che lui non c’entra niente con la mafia del caporalato scoperta nella sua tenuta toscana “Il Palagio”, dove alcuni membri della clan Coli che hanno in gestione i vigneti dei suoi colli, sono finiti agli arresti per associazione a delinquere, intermediazione […]

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.