• informarmy.net
    Fukushima sta trasformando il Pacifico in un immenso cimitero?

    Purtroppo si tratta di una delle notizie più sconvolgenti di cui abbiamo mai scritto su questo blog: il 98% dei fondali della California è cosparso di creature marine morte. I media non lo hanno ancora diffuso, ma quanto sta accadendo nell’oceano californiano è sconvolgente. La notizia è stata lanciata da National Geographic: fino a Marzo […]

  • 28 dimostrazioni che Fukushima sta devastando il pianeta e minacciandol'intera umanità.

    Stiamo parlando di un disastro nucleare che è assolutamente senza precedenti, ed è in costante peggioramento. I seguenti sono 28 segni che la costa occidentale del Nord America è assolutamente bombardata con radiazioni nucleari di Fukushima e l’umanità è a rischio. FONTETradotto e Riadattato da Fractions Of Reality Foto: Centro di verifica emergenza nucleare. La […]

  • informarmy.net
    L’oceano Pacifico è morto

    Il resoconto di una traversata fa il giro del mondo L’oceano Pacifico è morto, è svuotato di ogni vita. Ci sono solo rifiuti e barche per la pesca industriale intente a saccheggiare accuratamente quel poco che è ancora rimasto. Sta facendo il giro del mondo, sui media di lingua inglese, il racconto struggente, tragico e […]

  • informarmy.net
    Fukushima, la bonifica nucleare è in mano alla mafia

    Grandi cantieri, grandi affari. Tutto il mondo è paese, incluso il Giappone. Nessuna sorpresa, dunque, se spunta anche a Tokyo il convitato di pietra di molte grandi opere: la mafia. Peccato che l’opera in questione sia la bonifica di Fukushima: in ballo non ci sono treni veloci, ma la sicurezza del pianeta. Contratti complessi e […]

  • informarmy.net
    Fukushima: le autorità parlano di catastrofe planetaria.

    Il mondo si è distratto ma farebbe bene a preoccuparsi per quanto sta accadendo in Giappone nell’area della centrale nucleare di Fukushima. Inizialmente, le autorità giapponesi avevano classificato la gravità della recente perdita di materiale radioattivo al livello 1, il più basso, su una scala di 7 livelli. Ma alla fine l’autorità nucleare ha dovuto […]

  • informarmy.net
    Allarme per le perdite dalla centrale di Fukushima

    Arata Yamamoto and Ian Johnston, NBC News Tokyo – Come l’insistente ticchettio di un SOS, gli aggiornamenti continuano ad arrivare. Giorno dopo giorno, gli operatori della distrutta centrale nucleare di Fukushima Dai-ichi, hanno dettagliato le loro lotte per contenere le perdite di acqua radioattiva. Perdite che hanno fatto crescere la paura che l’impianto, devastato dallo […]

  • informarmy.net
    Arsenali nucleari: dove si trovano e quanto sono rischiosi

    La Guerra Fredda e’ finita da un pezzo, ma esistono ancora più di 7.000 arsenali atomici nel mondo. Per timore che finiscano nelle mani di gruppi terroristi internazionali, le grandi potenze del pianeta sono da tempo impegnate a disinnescare gli armamenti ancora esistenti, nell’ambito di una grande battaglia contro la proliferazione nucleare. La notizia dei […]

  • informarmy.net
    Terremoti e radiazioni. Il Giappone martoriato.

    Benché i media non ne parlino più il Giappone deve ancora fare i conti, sempre più salati, con le radiazioni. Nemmeno la capitale è fuori pericolo. E ora, qualche giorno fa, con reattori ancora ad alto rischio, un nuovo terremoto ha scosso Tokyo ..E’ anche il caso di segnalare che il 12 febbraio una parte […]

  • informarmy.net
    Nucleare: Tokio “irradiata” quasi quanto Fukushima?

    Gli abitanti di Tokio cominciano a fare i conti con le conseguenze dell’apocalisse di Fukushima, e molti fuggono dalla città. Il Washington Blog è stato una delle fonti americane più informate sui fatti di Fukushima, riportando in tempo reale (fin di tempi del disastro) le notizie del giapponese EneNews. Alla fine di questo 2012, il […]

  • informarmy.net
    Il silenzio di Fukushima

    Furio Stella Perché non si parla più di Fukushima? In Giappone il governo rassicura, ma il popolo non si fida e scende in piazza. Una ricerca indipendente: radioattività dieci volte superiore a quella pre-tsunami. Lo strano caso del CTBTO: le sue centraline monitorano quasi l’intero pianeta, ma i suoi dati non sono pubblici. Costa agli […]

  • informarmy.net
    Incidente nucleare a Fessenheim

    Marco Cedolin E’ di questo pomeriggio la notizia dell’ennesimo incidente in una delle vetuste centrali nucleari francesi. In questo caso si tratta dell’impianto di Fessenheim in Alsazia, a pochi passi dal confine con la Germania, il reattore in assoluto più vecchio (fu inaugurato nel 1977) fra i 58 del paese che il presidente Hollande aveva […]

  • informarmy.net
    Il cancro della tiroide, il fracking e l'energia nucleare

    Rady Ananda Activist Post 19/01/2012traduzione: http://nwo-truthresearch.blogspot.it Negli Stati Uniti, dal 1997, i casi di cancro alla tiroide sono più che raddoppiati, mentre, allo stesso tempo, sono in aumento le pratiche mortali industriali che contaminano le acque sotterranee con radiazioni e altre sostanze cancerogene. Nuove informazioni rilasciate dal National Cancer Institute (NCI) statunitense stimano che 56.460 […]

  • informarmy.net
    Fukushima: cresce l'allarme nucleare.

    Di Fukushima da noi non si parla più. Eppure, a più di un anno di distanza, l’incidente nucleare è lontano dall’essere risolto. E all’estero i media cominciano a mettere a fuoco i pericoli per il Giappone, forse per il mondo intero. Rischi non legati alla fusione dei noccioli, che pure va avanti in 3 dei […]

  • Gianni Lannes, un giornalista scomodo che denuncia le scie chimiche

    Gianni Lannes è un giornalista molto scomodo, altrimenti perché avrebbe subito diverse minacce ed attentati? Per chi volesse verificare, persino wikipedia, che denigra ogni “teoria del complotto” riporta fedelmente la sua storia ( http://it.wikipedia.org/wiki/Gianni_Lannes ). La cosa incredibile è che dopo l’ennesima inchiesta scomoda il giornalista Gianni Lannes, pur restando ufficialmente impiegato presso “La Stampa”, […]

  • Le banche che finanziano il nucleare

    Federica Martiny Nell’immaginario collettivo la proliferazione di armi nucleari che mettono a repentaglio la sopravvivenza dell’umanità è attribuita a un nemico esterno, temibile ma lontano.  Il rapporto sui finanziamenti globali ai produttori di armi nucleari pubblicato dalla Campagna internazionale per la messa al bando delle armi nucleari (ICAN), invece, ci mostra una realtà diversa, ricordandoci […]

  • informarmy.net
    Nucleare, un mondo poco sicuro

    Alessandro Iacuelli Greenpeace ha pubblicato la mappa delle centrali nucleari in Europa. La mappa è interattiva e cliccando sui puntini gialli che identificano i reattori nucleari è possibile conoscere il livello di rischio per chi abita nel territorio circostante a varie distanze. Sono ben 437 i siti segnalati sulla mappa e per ciascuno si può […]

  • informarmy.net
    Radiazioni nucleari nell’orto

    Mi piace andare per fiere ed esposizioni gastronomiche. Si assaggia e si scopre sempre qualche cosa di interessante e di dimenticato. Tempo fa ero ad una manifestazione gastronomica nel Monferrato: “la disfida della polenta“. Prima della mangiata obbligatoria con antipasti, bagna cauda, polente varie e i mitici Krumiri Rossi con lo zabaglione (se passate da […]

  • Centrali nucleari francesi causa leucemia acuta infantile

    Tratto da http://groupes.sortirdunucleaire.org/Centrales-nucleaires-et-leucemies L’International Journal of Cancer ha pubblicato nel suo numero del primo gennaio 2012 uno studio scientifico che dimostra una correlazione molto chiara tra la frequenza di leucemia acuta infantile e la vicinanza agli impianti nucleari. Centrali nucleari francesi causa leucemia acuta infantile: i nostri figli ci accusano … già! Comunicato stampa del […]

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.