Stampa / Print

Tributo a “Jack Folla
di Diego Cugia

Giornalisti, televisivi, politici, questa non è la vostra vita …

Ma tu puoi venire fratello. Tu, tra i 20 e i 40, avresti voluto averli ai tempi di Kerouac quando sulla strada il mondo ha abbandonato le sue ultime idee.

Tu puoi venire fratello. Tu, il cuore strozzato da un nodo scorsoio, cattivo perché non hai un altro mestiere, tu puoi venire fratello.

E anche i vecchi, i grandi vecchi che attraversano con la mente le montagne ,e le loro guerre, i loro morti e tutte le cose che hanno amato e hanno perduto…

Siete ad Alcatraz fratelli.

Ma i Mediocri girano liberi, i Mediocri hanno invaso le strade, occupato tutto; politica televisione giornali, tutto.

I Mediocri girano liberi, ci hanno imposto cosa comprare, cosa è bello e cosa è brutto, i film da vedere, le canzoni da ascoltare, quando ridere e quando piangere.
I Mediocri girano liberi come poliziotti e se vedono passare un’idea la sbattono dentro …

I Mediocri si alleano con altri Mediocri e formano un esercito di fronti basse, milioni di fronti basse che gridano banalità, e piantano le loro bandiere nei nostri liberi stati mentali, finché un giorno tutte le idee saranno chiuse ad Alcatraz.

Spegnete la radio e accendete le vostre tv mediocri, perché noi siamo quelli dei sogni bruciati in una notte, quelli che si sdegnano anche se non hanno più fiato per gridare, quelli che ancora amano anche se sono stati traditi mille volte…

Ma i Mediocri girano liberi, i Mediocri hanno invaso le strade, i Mediocri hanno occupato tutto. Questa è la tua ora d’aria e io parlo per te.

Sei ad Alcatraz, fratello …

.
Go to Source

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.