Stampa / Print

La ludopatia è notoriamente una patologia molto pericolosa. Ora, come da copione  preconfezionato da tempo, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, implicata unitamente alla Gates Foundation e al Pentagono nel progetto di disseminazione mondiale del nuovo coronavirus, al fine di schiavizzare l’umanità, raccomanda ai più piccini l’uso dei videogiochi che fa il paio con la sedicente “didattica a distanza”, un’altra sorta di dipendenza virale inculcata ai più piccini. Così si uccidono per sempre gli anticorpi culturali della specie umana. Stare attaccati ad un computer per ore, invece di giocare all’aria aperta sotto la luce benefica del sole, non è naturale e fa molto male soprattuto alla mente. Ma tanti adulti ormai infervorati dalla modernità tecnologica, una sorta di medioevo del tderzo millennio, non comprendono il semplice buonsenso, insomma la verità elementare. D’ora in poi, per un volere alieno alla vita, la scuola, non sarà più scuola!

.
Go to Source

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.