Gli Usa attaccano il Venezuela con truppe invisibili: ecco la nuova guerra

Stampa / Print
attacco

Gli Stati Uniti hanno organizzato il più grande attacco informatico al mondo per paralizzare il Venezuela per una settimana – di Christina Amelina

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha dichiarato che l’incidente nella più grande centrale idroelettrica del paese, avvenuta il 7 marzo, è stato il risultato di un attacco statunitense al sistema elettrico venezuelano e dietro di esso c’era il consigliere per la sicurezza nazionale del presidente americano John Bolton.

Il 7 marzo, un incidente si è verificato in Venezuela nella centrale idroelettrica di El Guri, che ha portato a un collasso energetico nel paese.

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha definito questo incidente una conseguenza dell’attacco terroristico statunitense, condotto da Houston e da Chicago.

Il presidente ha dichiarato che era diretto contro il sistema elettrico venezuelano e ha notato che John Bolton, un consigliere del presidente americano per la sicurezza nazionale, si trovava dietro il più grande attacco informatico al mondo. È stato possibile eliminare le conseguenze di un’emergenza in una settimana.

Pochi giorni fa, l’economista e analista politico americano Paul Roberts ha attirato l’attenzione sul fatto che gli Stati Uniti continuano a mentire sugli eventi in Venezuela e a diffondere notizie false sulla “catastrofe umanitaria” sotto l’attuale presidente Maduro.

Tali notizie contraddicono le parole degli osservatori internazionali, compresi i rappresentanti delle Nazioni Unite.

Il senatore russo Alexei Pushkov ha osservato che in questa campagna di notizie false, gli Stati Uniti stanno usando le bugie per i propri obiettivi politici.

L’attacco degli Stati Uniti attraverso fake news

Ad esempio, l’amministrazione statunitense ha accusato Maduro di dare fuoco a un convoglio umanitario, che, come si è scoperto, è stato incendiato dai sostenitori del leader dell’opposizione Guayido.

Nelle false notizie anti-Venezuela, attivamente distribuite dall’Occidente, si possono anche trovare riferimenti alla Russia.

Ad esempio, l’agenzia Reuters ha pubblicato un suo lancio su come i combattenti del Complesso per insediamenti privati ​​Wagner sono stati trasferiti in Venezuela per sostenere Maduro. La fonte di questa fake news era il truffatore Eugene Shabaev.

Il quotidiano The Times racconta che i sostenitori del presidente Maduro avrebbero trasportato oro fuori dal paese con la compagnie aerea Nordwind.

I russi attraverso la Duma di Stato hanno affermato che gli autori delle fake news hanno un chiaro obiettivo: mascherare il lavoro degli Stati Uniti per cambiare il governo in Venezuela.

Konstantin Blokhin, ricercatore principale presso il Centro per gli studi sulla sicurezza dell’Accademia delle scienze russa, in un commento all’agenzia di stampa federale, ha osservato che le parole di Maduro sugli attacchi informatici da parte degli americani potrebbero essere vere.

Ha ammesso che si trattava di un attacco organizzato al sistema elettrico del Venezuela, il cui scopo era quello di verificare il livello di sicurezza del paese.

Gli Stati Uniti vogliono cambiare il regime politico in Venezuela e mettere il paese sotto il loro controllo.

L’esperto ha notato che per questo obiettivo non disdegneranno alcun metodo, ma non invaderanno il Venezuela con le truppe.

Gli Stati Uniti ora hanno lanciato attacchi informatici e una massiccia campagna di disinformazione che elimina la necessità di un’invasione armata del paese, afferma Konstantin Blokhin.

Risulta facile prevedere che, nelle prossime settimane, i tentativi di destabilizzare il paese si andranno ad intensificare con altri sabotaggi e atti di violenza preordinati mediante l’azione di agenti provocatori assoldati dalle agenzie di intelligence degli USA. Fonte: Controinformazione

L’articolo Gli Usa attaccano il Venezuela con truppe invisibili: ecco la nuova guerra proviene da informarexresistere.fr.

Fonte (source) – (go to source)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *