Frittelle di riso

Stampa / Print
Ciao a tutti, oggi vi propongo le frittelle di riso che solitamente prepariamo dalle mie parti per la festa del papà, sono soffici e profumate al limone. Il profumo intenso di limone lo arricchisco mettendo la scorza di un limone non trattato, facendolo cuocere nel latte col riso e successivamente tritandolo e aggiungendolo all’impasto. Per apprezzare in pieno queste frittelline, vanno consumate appena fritte, oppure in giornata.
Vediamo di seguito come preparare queste frittelle deliziose

 INGREDIENTI:

-600 gr di latte
-150 gr di riso originario
-70 gr di farina 00
-30 gr di zucchero
-30 gr di burro
-6 gr di lievito istantaneo per torte salate
-1 uovo medio
-1 cucchiaio di rum
-1 cuchiaino di estratto di vaniglia
-la scorza di 1 limone non trattato
-1 pizzico di sale

 Procedimento:

  1. metto il latte in un pentolino, aggiungo il sale e la scorza di limone, solo la parte gialla. Porto il tutto sul fuoco e gli faccio sfiorare il bollore. Quando bolle aggiungo il riso e lo facio cuocere per 20 minuti mescolando, il riso dovrà assorbire tutto il latte
  2. una volta pronto tolgo la scorza di limone e la trito finemente. Metto il riso in una terrina, aggiungo la scorza di limone tritata, lo zucchero e il burro, quando il riso è ancora caldo e mescolo bene facendo integrare tutti gli indredienti. Copro con pellicola trasparente e metto in frigorifero a freddare per 2-3 ore oppure per tutta la notte
  3.  tolgo il composto dal frigorifero ben freddo e compatto, lo lavoro con un mestolo di legno facendolo tornare ad una consistenza lavorabile e aggiungo, il rum, l’estratto di vaniglia e l’uovo, mescolo bene il tutto
  4. aggiungo le polveri, la farina ed il lievito setacciandoli e mescolo bene. Copro con pellicola alimentare e lascio riposare per 1 ora
  5. trascorso il tempo di riposo, metto una pentola sul fuoco con abbondante olio di semi, controllo la temperatura dell’olio con uno spiedino,  prendo metà cucchiaino di impasto e lo spingo lasciandolo cadere nell’olio con l’altro cucchiaino, le frittelle dovranno essere piccole secondo la tradizione toscana. Muovo le frittelle con uno spiedino facendole dorare bene, in seguito le sollevo con una schiumarola, togliendo l’olio in eccesso e le adagio su carta assorbente. Procedo in questo modo fino a friggerle tutte
  6. una volta pronte le rotolo nello zucchero semolato, le sollevo con le mani facendo cadere eventuale zucchero in eccesso e le dispongo su un vassoio di portata! Buon appetito!

 di seguito la video ricetta



 
Fonte (source) – (go to source)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *