Mimosa…un po’ alternativa

Stampa / Print
Volevo preparare la classica mimosa, ma non avevo le uova in casa ne per fare il pan di spagna ne per  la crema pasticcera. Così ho preparato la crema senza le uova e in alternativa al pan di spagna ho usato i savoiardi. E ho aggiunto anche la banana per dare un sapore diverso alla classica torta mimosa, e devo dire che ci stanno veramente bene.
La crema senza le uova non fa di certo rimpiangere quella classica.


Ingredienti per la crema pasticcera senza uova:
– 500 ml di latte
– 120 gr di zucchero
– 50 gr di amido di mais o fecola di patate
– scorza grattugiata di un limone bio
– 1/2 cucchiaino o un po’ meno di curcuma (facoltativo)

Altri ingredienti:
– savoiardi q.b.
– 1 banana, o ananas o pesche sciroppate
– latte q.b.

Procedimento per la crema pasticcera: in una pentola unire l’amido di mais (o la fecola), lo zucchero e la scorza del limone grattugiata, mescolare per amalgamarli.
Versare a filo il latte e con una frusta mescolare bene il tutto e portate la pentola sul fuoco a fiamma bassa. Far cuocere mescolando in continuazione con la frusta finché non inizierà ad addensarsi. Se volete potete aggiungere la curcuma per dare un po’ di colore alla crema, e devo dire che gli conferisce anche un sapore particolare, anche se non invasivo. Io ne ho messa meno di mezzo cucchiaino. Continuare a mescolare e trasferitela in un piatto e copritela con della pellicola che tocchi la superficie della crema.
Fatela raffreddare.

Nel frattempo scaldate un po’ di latte per bagnare i savoiardi. Regolatevi in base al contenitore che userete per servirla. Potete fare delle monoporzioni o come me usare una pirofila non molto grande. Con mezzo litro di crema ho fatto due strati.
Inzuppate per qualche secondo i savoiardi nel latte e iniziate a comporre il dolce, e su ogni strato aggiungete anche la banana tagliata a rondelle.
Terminate con uno strato di crema e con i savoiardi tagliati a piccoli cubetti.
Mettere in frigo fino al momento di servire.
Fonte (source) – (go to source)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *