Lattughe di Carnevale di Joyce Escano

Stampa / Print
Buongiorno a tutti è da un po’ che manco dal blog, e siamo già arrivati al periodo di Carnevale. Il tempo vola..Chi mi segue sa che non amo particolarmente friggere, ma in questo periodo è bello fare un’eccezione. Questa è la seconda ricetta che provo dal libro “Dolci Occasioni” di Joyce Escano e devo dire che sono rimasta molto soddisfatta entrambe le volte. Appena riesco posterò anche la ricetta di una torta buonissima.
Intanto vi consiglio queste lattughe di Carnevale, simili a frappe, cenci, chiacchiere etc..cambiano ben poco alla fine, ma come tutte una tira l’altra..
A presto!!


Ingredienti:

– 500 gr di farina manitoba più un po’ per il piano di lavoro
– 100 gr di zucchero semolato
– 60 gr di burro morbido
– 5 gr di sale (io ne ho messi 3gr)
– 150 gr di uova intere (3 di quelle medie)
– 25 gr di tuorlo (1 di quelle medie)
– 50 gr di Marsala (io Amaretto e Creola)
– scorza grattugiata di un limone bio
– 1/2 baccello di vaniglia (io non l’ho messo)
Per la decorazione:
– 100 gr di zucchero a velo vanigliato
Procedimento: potete impastare gli ingredienti sia nella planetaria che a mano. Io l’ho fatto a mano lavorando in una ciotola le uova con lo zucchero, il sale, la scorza del limone e aggiungendo poi il burro morbido, e la farina e man mano il liquore.
Lavorare l’impasto inizialmente nella ciotola per amalgamare bene tutti gli ingredienti poi sulla spianatoia leggermente infarinata, finché il panetto non sarà ben liscio. Formate una palla e copritela con della pellicola trasparente e mettete in frigo per almeno 2 ore. 
Trascorso il tempo, infarinate leggermente il piano di lavoro  e stendere la pasta molto sottilmente con il mattarello. Joyce dice che deve avere uno spessore di 1-2 mm circa. Se avrete lasciato riposare la pasta per il tempo richiesto non avrete molta difficoltà a stenderla. Con una rotella dentata ricavate dei rettangoli non molto grandi e incideteli al centro sempre con la rotella.
Versate in una padella capiente abbondante olio per friggere, quando diventa bollente (se avete un termometro da cucina dovrebbe essere intorno ai 170°) immergete le lattughe un po’ per volta, e durante la cottura giratele con un mestolo forato. Fate attenzione a non friggerle troppo a lungo basta un minuto in totale per entrambi i lati. Man mano che sono pronte mettetele sopra la carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Una volta cotte tutte trasferitele su un piatto da portata e cospargetele di zucchero a velo e servite.

Fonte (source) – (go to source)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *