Croccante fatto in casa

Stampa / Print
Buongiorno a tutti, c’è già aria di Natale nei paesi e nelle cittadine, quindi così ispirata ho pensato di proporvi la ricetta del croccante perfetto fatto in casa! Vi confesso che ci ho lavorato tutta una domenica, sperimentando varie possibilità, fino a quando non ho trovato la dose giusta per un croccante fatto in casa come quello comprato nelle sagre paesane.

Anche in famiglia hanno apprezzato moltissimo, tanto che dovrò riproporlo a breve, è finito tutto!
Vediamo come realizzarlo in modo semplice.
La teglia che uso misura 25×18 cm

Ingredienti per il croccante alle mandorle:
-225 gr di mandorle (tosto in forno a 180° per 5 minuti)
-300 gr di zucchero
-150 gr di acqua
-70 gr di sciroppo di glucosio

Ingredienti per il croccante alle nocciole:
-225 gr di nocciole già tostate
-300 gr di zucchero
-150 gr di acqua
-70 gr di sciroppo di glucosio

Ingredienti per il croccante alle arachidi:
-225 gr di arachidi tostate già pulite
-300 gr di zucchero
-150 gr di acqua
-70 gr di sciroppo di glucosio

Procedimento:
  1. per prima cosa preparo la frutta secca, se non fosse tostata, la tosto in forno caldo statico a 180° per 5 minuti
  2. preparo la base per il caramello del croccante: prendo una pentola con doppio fondo, ci metto l’acqua, lo zucchero ed il glucosio, porto sul fuoco mescolando, facendo sciogliere sia lo zucchero che il glucosio
  3. faccio bollire per circa 15 minuti, o fino a quando avrò un colore ben ambrato dello sciroppo. Nel frattempo preparo la teglia rivestita con carta forno e oleata con olio di semi
  4. a questo punto inserisco la frutta secca mescolando per un paio di minuti, andando ad ottenere una doratura del caramello che mi soddisfa, un bel biondo miele per intenderci, il caramello non dovrà scurire, altrimenti saprà di amaro.
  5. trasferisco il croccante nella teglia, corpo con un foglio di carta forno oleato e per non scottarmi premo il croccante livellandolo con una semplice arancia. Lo faccio freddare per 5 minuti
  6. dopo 5 minuti, il croccante sarà ancora tiepido, lo trasferisco su un tagliere e lo capovolgo, la parte che è stata a contatto con la tglia sarà più liscia e più gradevole da vedere, lo incido subito con un coltello, così sarà più semplice tagliarlo quando si sarà freddato completamente!
  7. Preparo anche l’altro croccante seguendo lo stesso procedimento. E’ un croccante bello da vedere e buonissimo, non si appiccica ai denti, grazie al glucosio, da regalare per le feste e da gustare in famiglia. Si conserva in un luogo asciutto e si mantiene perlomeno per 3 settimane.
di seguito la videoricetta






Fonte (source) – Leggi tutto (go to source)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *