Penne alla crema di formaggio e radicchio

Stampa / Print
Chi l’ha detto che per fare una pastasciutta diversa dal solito servano tanto tempo e tanti ingredienti? A me piacciono i sughi semplici, che si possano fare mentre l’acqua bolle e la pasta si cuoce! Questo, ne è l’ennesimo esempio. Buon formaggio saporito, radicchio della mia terra ricco di proprietà salutari, latte fresco al posso della (abusata e grassissima) panna.
Il formaggio che ho scelto per questa ricetta è il Caciofiore di Columella, prodotto da Sergio Pitzalis e distribuito da Cibo et Vino Shop. Non a caso è un presidio SlowFood: è preparato secondo un rigido disciplinare, con latte ovino intero e caglio vegetale derivante da pistilli di cardo. E’ uno dei pochi formaggi con una storia antichissima, se ne parla infatti nel “De Re Rustica” del 50 d.C.! Insomma, lo mangiavano imperatori quali Claudio e Nerone, e scusate se è poco!

Ingredienti per 2 persone:
– 2 porzioni di penne rigate
– 200 ml di latte
– 50 gr di radicchio
– una punta di noce moscata
– sale


Procedimento:

Cuocete la pasta come d’abitudine, in abbondante acqua salata e bollente.

Per la crema di condimento, versate il latte in una padella capiente (se avete un saltapasta o un wok andrete meglio). Quando sarà caldo, sminuzzatevi il formaggio e fate andare a fiamma media per una decina di minuti. Mescolate di tanto in tanto, facendo sciogliere il formaggio.

Appena prima della pasta, aggiungete anche la noce moscata ed il radicchio tagliato la listarelle sottili. Salate.

Scolate la pasta al dente, e saltatela nella crema di formaggio e radicchio con un cucchiaio d’acqua di cottura. Servitela ben calda.


Consigli:

Il caciofiore di Columella ha un profumo ed un sapore intensi, si fa riconoscere anche in piccole quantità. Con altri formaggi (sullo store online di Cibo et Vino Shop ce ne sono di tutti i tipi!) avrei usato una dose anche doppia.

Fonte (source) – Leggi tutto (go to source)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *