Crostata con confettura

Stampa / Print
ciao a tutti, oggi vi propongo una crostata semplice che viene sempre bene, con confettura, potete utilizzare quella che preferite, io quella ai frutti di bosco, ottima da mangiare il giorno successivo dopo qualche ora di riposo…vediamo come procedere per realizzarla anche in modo carino…

Procedimento:

  1. metto la farina, lo zucchero, il sale e la scorza di limone in una terrina, mescolo il tutto
  2. aggiungo il burro freddo tagliato a dadini e lo schiaccio con i rebbi di una forchetta facendolo integrare alle polveri ed ottenendo un composto sabbioso
  3. metto un uovo ed un tuorlo, l’estratto di vaniglia ed impasto il tutto brevemente fino a compattarlo formando un panetto, lo copro con pellicola traparente e lo faccio riposare in frigorifero perlomeno per 1 ora
  4. trascorso il tempo di riposo tolgo il panetto dal frigorifero e ne metto via 1/3 per le strisce decorative della crostata, metto un velo di farina sul piano di lavoro e sulla frolla e la stendo delicatamente col matterello, dello spessore di mezzo centimetro, ottenuto il diametro desiderato, avvolgo la frolla sul matterello e la trasferisco in una tortiera per crostate del diametro di 24 cm imburrata ed infarinata, la sistemo all’interno e la buco alla base con una forchetta, in modo che nmon si gonfi durante la cottura
  5. ci verso la confettura e la livello con un cucchiaio, in seguito tolgo la pasta frolla in eccesso tagliandola a mezzo centimetro dal livello della confettura
  6. stendo la pasta frolla messa via in precedenza e realizzo delle strisce con una rotella dentata della larghezza di circa 1 cm, le dispongo sulla crostata parallele tra di loro, in seguito metto l’altra serie di strisce e anche una striscia decorativa sul bordo esterno
  7. posso infornare in forno caldo statico a 180° per 25-30 minuti o fino a doratura, una volta pronta la lascio freddare completamente nella tortiera per qualche ora prima di sformarla, se gustata il giorno successivo sarà ancora più buona! Di seguito la video ricetta 

Fonte (source) – Leggi tutto (go to source)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *