Stampa / Print
Faccio spesso queste sfoglie di pane all’acqua, senza lievito, dorate e croccanti ma light. Attendevo l’occasione giusta per pubblicare la ricetta, il giusto accompagnamento che le esaltasse. Poi una cena tra amici, un antipastino veloce per accompagnare un buon vino, e mi sono ricordata di quei vasetti di lumache al sugo in credenza…

Queste lumache fanno parte dei prodotti che Cibo Et Vino Shop mi aveva

gentilmente inviato, e di cui vi ho parlato qui. Preparare le lumache è un lavoro non proprio da poco, anche se si acquistano già spurgate, e spesso non è facile capire con che sugo abbinarle. Non sono un cibo che si mangia di frequente: averle pronte in dispensa è un bel asso nella manica!

Ingredienti per 6-8 persone:
– 120 ml di acqua tiepida
– 4 gr di sale
– 4 gr di bicarbonato
– 1 cucchiaio di semi di papavero
Servito con:
Procedimento:
Impastate la semola con l’acqua, il sale ed il bicarbonato. Lavorate la pasta per una decina di minuti, velocemente, fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea. Avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare per una mezz’ora.
Stendete quindi la pasta quanto più sottile possibile. Ripiegatela in due su se stessa, quindi stendetela nuovamente. Questa piega aiuterà la sfogliatura durante la cottura. Spargete farina se rischia di attaccarsi al piano di lavoro, o usate della carta forno. 

 
Cospargete la pasta di semi di papavero, premeteli bene con il mattarello quindi tagliate le vostre sfoglie. Potete usare degli stampini da biscotti, un semplice coltello, o come nel mio caso un vecchio stampino per ravioli.
Scaldate molto bene una pentola antiaderente dal fondo piatto, io ho usato la mia crêpière. Cuocete le sfoglie a fiamma viva, senza coperchio, per circa 4 minuti per lato e comunque finchè non saranno ben dorate. Evitate di girarle troppo spesso, e lasciate che si gonfino.
Servitele subito, o fatele intiepidire appena.
Dettaglio delle lumache alla crema di ceci
Consigli:
Non avendo olio o burro, queste sfoglie si conservano per poco tempo. Conviene prepararle appena prima di servirle, e che non siano del tutto fredde quando arrivano in tavola. Con del grasso vegetale (olio) o animale (burro) che sia, si conserveranno meglio e potrete farle con anticipo. 
Invece dei semi di papavero potete usare anche un trito di erbe aromatiche per arricchire le vostre sfoglie.

Fonte (source) – Leggi tutto (go to source)

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.