Stampa / Print

La focaccia alle olive è una focaccia dall’impasto semplice, a base di olio extravergine di oliva, decorata con olive verdi snocciolate. A Bologna viene chiamata comunemente crescenta.

Ingredienti:

 

Preparazione Focaccia alle olive:
Pulire la patata sotto acqua corrente e lessarla a vapore per 30 minuti, oppure in acqua bollente non salata per 20 minuti. Passarla allo schiacciapatate.
Setacciare la farina in una terrina ed unirvi il sale. Mescolare accuratamente.

Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida assieme allo zucchero e lasciarlo riposare per 10 minuti. Se l’acqua del rubinetto è troppo calcarea, usare quella minerale.
Aggiungere alla farina la patata schiacciata, l’acqua con il lievito e l’olio e 20 olive dopo averle tagliate a pezzetti con un coltello.
Impastare fino ad amalgamare gli ingredienti, formare una palla, rimetterla nella ciotola ben infarinata, coprirla prima con uno strofinaccio, poi con un telo caldo e lasciarla lievitare per 1 ora in un luogo ben riparato.
Passato il tempo indicato prendere l’impasto, sgonfiarlo e reimpastarlo brevemente.
Ungere una teglia tonda di 28-30 cm di diametro o rettangolare di circa 35×25 cm di lato con l’olio, disporvi dentro l’impasto e stenderlo con le mani.
Pizzicare in superficie per creare piccoli avvallamenti, ungere con un filo d’olio e disporre le restanti olive facendole appena affondare nella pasta.
Lasciare lievitare la focaccia un’altra ora, sempre ben coperta (se utilizzate il lievito madre la lievitazione dovra’ essere molto piu’ lunga: circa 15-18 ore o comunque finche’ l’impasto non avra’ raddoppiato il volume).
Riscaldare il forno alla temperatura massima, informare ed abbassare a 200 gradi, infornare la focaccia e cuocerla per 20 minuti, prolungando la cottura se fosse necessario per farla ben dorare.
Servire fredda o tiepida.

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.