Stampa / Print
Il terremoto è stata di magnitudo 4 a una profondità di 5 chilometri, con epicentro a 3 chilometri a nord da Casamicciola.

Si continuano a cercare i dispersi a Ischia, dove la terra ha tremato, colpita da un terremoto di magnitudo 4.0. I danni maggiori si sono verificati a Casamicciola, nella zona settentrionale dell’isola. Distrutta la chiesa del Purgatorio e crollati alcuni edifici. Oltre mille residenti e turisti hanno preso d’assalto i traghetti per raggiungere la costa campana, accolti a Pozzuoli dalla Croce Rossa.

Una donna è morta dopo essere stata colpita dai calcinacci della chiesa di Santa Maria del Suffragio. Una seconda donna è stata trovata senza vita sotto le macerie di un’abitazione. Nella mattina del 22 agosto anche altri due bambini che erano rimasti sotto le macerie sono stati estratti vivi, Ciro e Mattias. Un bambino di 7 mesi, fratello dei due salvati questa mattina, era stato estratto vivo dalle macerie durante la notte.

Il momento in cui Mattias è rinato. #vigilidelfuoco #usar scavano per salvare Ciro, prosegue senza sosta il soccorso a #Ischia pic.twitter.com/yYCYRJXJY8

— Vigili del Fuoco (@emergenzavvf) 22 agosto 2017

Migliaia di persone hanno trascorso la notte fuori casa. Federalberghi Ischia con i suoi associati ha deciso di mettere a disposizione gratuitamente le camere delle proprie strutture ricettive per le popolazioni e gli ospiti dei comuni di Casamicciola Terme e Lacco Ameno, colpite dal sisma.

Il terremoto è stato di magnitudo 4 a una profondità di 5 chilometri, con epicentro a 3 chilometri a nord da Casamicciola. Inizialmente l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia aveva riferito una magnitudo di 3.6 e una profondità di 10 chilometri, successivamente corretta.

“Grazie ai dati della Rete Sismica dell’Osservatorio Vesuviano (sezione INGV di Napoli), progettata proprio per la sorveglianza e il monitoraggio dei vulcani campani, sono stati ricalcolati i parametri ipocentrali e la magnitudo del terremoto avvenuto questa sera alle ore 20:57 italiane nei pressi dell’Isola di Ischia. Il valore di magnitudo durata Md è pari a 4.0 e la profondità è pari a 5 km”, si legge sul sito.

Il terremoto potrebbe essere di origine tettonica e non vulcanica. Nel 1883 si era verificato un terremoto di magnitudo 5.8 che fece 2.300 morti.

Fonte: The Post Internazionale
Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.