Usare Tasker per impostare contemporaneamente wifi, dati e volume secondo il contesto

Stampa / Print
Per chi non lo sapesse, Tasker è una applicazione che apre il nostro smartphone Android al mondo dell’automazione. L’app è a pagamento e richiede un certo sforzo iniziale per capire come utilizzarla al meglio, ma ripaga ampiamente l’energia impiegata e i costi richiesti.
Nell’esempio che riporto in questo post, lo scopo è quello di costruire due “profili” da attivare alternativamente in base al contesto ambientale: nel primo profilo, da usare a casa o al lavoro, si accende il WiFi, vengono disattivati i dati cellulare e viene impostato il volume ad un livello medio basso. Il secondo profilo, da usare in viaggio o comunque fuori dal contesto abituale, ha i dati cellulare attivi, il WiFi off ed il volume a livello medio alto. Ai due profili appena descritti corrispondono su Tasker a due Task propriamente detti.
Ho chiamato i due Task, in modo abbastanza autoesplicativo, “Data Off – WiFi on” e “Data On – WiFi Off“.

E’ possibile associare al Task una icona personalizzata, utile a riconoscere la funzione in modo immediato, o quasi.
Aprendo il task “Data Off – WiFi on” troviamo:

Il modo con cui funziona il Task è abbastanza banale: viene spenta la connessione dati cellulare, viene attivato il WiFi, viene impostato il volume ad un livello medio ed alla fine viene visualizzata una piccola finestra con un messaggio.
Nel task “Data On – WiFi Off” si effettua il passaggio inverso tra dati e WiFi e viene alzato il volume.

Ecco qui di seguito la stessa programmazione dei due task in forma testuale:

Data On-Wifi Off (22)
A1: WiFi [ Set:Off ] 
A2: Mobile Data [ Set:On ] 
A3: In-Call Volume [ Level:7 Display:Off Sound:Off ] 
A4: Alarm Volume [ Level:6 Display:Off Sound:Off ] 
A5: Ringer Volume [ Level:6 Display:Off Sound:Off ] 
A6: Media Volume [ Level:13 Display:Off Sound:Off ] 
A7: Popup [ Title: Text:Wifi OFF – Data ON
Vol HI Background Image: Layout:Popup Timeout (Seconds):2 Show Over Keyguard:On ] 

Data Off-Wifi On (21)
A1: Mobile Data [ Set:Off ] 
A2: WiFi [ Set:On ] 
A3: Alarm Volume [ Level:3 Display:Off Sound:Off ] 
A4: In-Call Volume [ Level:7 Display:Off Sound:Off ] 
A5: Media Volume [ Level:13 Display:Off Sound:Off ] 
A6: Ringer Volume [ Level:4 Display:Off Sound:Off ] 
A7: Popup [ Title: Text:Wifi ON – Data OFF
Vol MID Background Image: Layout:Popup Timeout (Seconds):2 Show Over Keyguard:On ] 

Ai due task è possibile associare un Profile di Tasker, in cui attivare o meno il Task secondo uno stato registrato dal cellulare, ad esempio rilevando il numero di cella GSM a cui il terminale è agganciato in quel momento, come descritto nella guida della app. In questo modo, Tasker riconosce automaticamente il luogo dove ci si trova, attivando il task giusto.
Personalmente ho trovato questo meccanismo un po’ rigido e non sufficientemente affidabile. Ho preferito attivare l’uno o l’altro dei task in maniera manuale. Infatti a ciascuno dei due profili ho associato un bottone nella barra notifiche di Power Toggles:

Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *