Stampa / Print
Giusto una settimana fa ho pubblicato un articolo sul tema dei Cereali ed in  particolare del Grano. La situazione era ancora oscura, preoccupante e demotivante, soprattutto per chi fa di questa coltivazione una professione seria e consapevole.
Leggi l’articolo GRANO IN ITALIA: situazione a dir poco sconcertante
Sono contento perchè ad appena una settimana di distanza la situazione sembra si sia parzialmente sbloccata e riporto qui l’aggiornamento che proprio oggi è stato annunciato dai telegiornali:

entro 3 mesi (quindi teoricamente entro fine Ottobre 2017) le etichette dei prodotti alimentari Pasta e Riso dovranno essere aggiornate riportando il paese di origine del prodotto o cereale usato come ingrediente.

Preparatevi a vedere la pasta Barilla, fino ad oggi Made in Italy, con la bandiera Canadese!

Vederemo se i tempi saranno rispettati o se arriveranno le solite deroghe Made in Italy.
Quindi avremo la possibilità di sostenere il vero Made in Italy per il Riso e il Grano, ponendo attenzione alle etichette dei prodotti che ci vengono offerti; vedremo se nei Discount ci sarà la fila ad accaparrarsi i prodotti che il più delle volte sono finti Made in Italy, perchè semplicemente confezionati o preparati e confezionati (la pasta con il Grano straniero) con Riso e Grano al Glifosato, provenienti da paesi dove l’irrorazione di questo antiparassitario è permessa fino a poco prima della raccolta.
Scegliere il vero Made in Italy sarà quindi un vero atto di consapevolezza nella scelta dei nostri prodotti che sono tra i più protetti a livello Europeo e anche mondiale.

Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.