Pasticci e pasticcini

Stampa / Print
 
 Ammetto di aver provato a togliere ingredienti nei dolci, per qualcosa di più leggero e dietetico, una sorta di peccato di gola senza troppi sensi di colpa, però non è andata bene, almeno per i miei gusti.
E’ stata una settimana di pasticci veri e propri, dapprima una torta “dei senza” alle pesche, bella e cotta fuori ma con l’impasto completamente crudo all’interno, finita nell’immondizia. Poi altro tentativo, ci tenevo, ci speravo, anche se vedevo che l’impasto non cresceva molto… fiduciosa la assaggio e mi dico “buonina”. Poi mia sorella ne prende un pezzetto e mi rifila un secco “no”.  Anche lei ha fatto una brutta fine. Non mi piace buttare il cibo e mi piange il cuore a vedere andare in frantumi il mio entusiasmo, ma certi esperimenti non fanno per me, per lo meno quelli estremi.
Certo la cucina insegna una cosa importante: tentare nonostante i fallimenti, provarci anche se la prima volta è andata male, e poi trarne delle conclusioni consapevoli.
“Consapevolezza” è la parola dell’anno, una certa saggezza che si consolida.
Resisto alle tentazioni perchè è una mia volontà, però una piccola coccola, grande come un piccolo morso, ogni tanto non è peccato e non fa male a nessuno. E allora eccola qui, in formato mignon, con tutti “i con” che mi erano mancati: burro, uova, zucchero di canna integrale, un tocco di miele, la vaniglia e poi il sapore della frutta, quella buona, dolce…una mousse di mango che ripaga di tutto, uno strato di confettura di lamponi che la contrasta, un piccolo lampone come un anello nel suo porta gioielli, ed è la pace dei sensi.

 
Mini tartelettes 
Frolla alla vaniglia, mousse al mango e Fiordifrutta lamponi
(per 9/10 pezzi)
Ingredienti per la frolla alla vaniglia:
(ricetta del maestro Iginio Massari, la trovate anche qui, io ho dimezzato le dosi)
100 gr di burro
60 gr di zucchero al velo di canna
15 gr di miele d’acacia
30 gr di tuorlo d’uovo
1 gr di sale
polpa di 1/2 baccello di vaniglia
scorza di 1/2 limone
166 gr di farina tipo 0
Ingredienti per la mousse al mango:
150 gr di polpa di mango (frutto morbido, nè troppo maturo nè indietro con la maturazione)
30 + 10 gr di zucchero al velo di canna
1 foglio di gelatina o colla di pesce 
100 ml di panna fresca
Per la decorazione:
lamponi freschi
zucchero al velo di canna

Preparazione:
(Iginio Massari consiglia di preparare la frolla almeno 2 ore prima, io ho preferito lasciarla riposare in frigorifero tutta la notte)
In una planetaria o robot da cucina aggiungete il burro freddo a tocchetti, lo zucchero al velo e il miele d’acacia, azionate per qualche secondo a velocità bassa, fino a che gli ingredienti sono ben incorporati al burro. A parte mescolare il sale nel tuorlo d’uovo, far sciogliere bene. Versate nella planetaria il tuorlo con il sale, la polpa di mezzo baccello di vaniglia, la scorza di limone, azionate ancora a velocità bassa fino a completo assorbimento degli ingredienti. Setacciate due volte la farina e aggiungetela al resto, azionate nuovamente la planetaria o il robot, bastano pochi secondi, la frolla sarà pronta quando toccandola con le dita non si appiccica. 
Lasciate riposare la frolla in frigorifero (da due ore in su, anche tutta la notte).
Con un mattarello stendete la frolla tra due fogli di carta forno, spessore circa 3/4 mm.
Cuocete in forno in appositi stampini, bucherellando il fondo delle tartelettes con i rebbi di una forchetta, a 190° per 14 minuti. Fate raffreddare su una gratella.
A parte preparate la mousse al mango: mettete in ammollo in acqua fredda un foglio di gelatina o colla di pesce. Pulite il mango e prelevate la polpa, frullatelo con 30 gr di zucchero al velo di canna. Scaldate in un pentolino a fiamma bassa la polpa di mango e lo zucchero al velo, per qualche secondo, fino a completo scioglimento dello zucchero. Spegnete, strizzate la gelatina e aggiungetela al composto, girando molto bene per evitare grumi. Fate raffreddare completamente.
A parte montate la panna con 10 gr di zucchero al velo, poi aggiungete la polpa di mango ormai raffreddata. Lasciarla in frigorifero fino a che diventa ben soda. Potete anche accorciare i tempi mettendola un po’ in freezer 20/30 minuti (controllate che non ghiacci)
Componete le tartelettes aggiungendo sul fondo un cucchiaino di Fiordifrutta Lamponi, la mousse al mango, dei lamponi freschi e dello zucchero al velo di canna spolverato a piacere.

Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *