Stampa / Print


Con il termine stomia [dal greco: στόμα, “bocca“] si indicano gli interventi chirurgici con la quali si crea un’apertura nel corpo, sull’addome, che può essere temporanea o definitiva, necessaria a consentire la fuoriuscita degli effluenti, come feci o urina.

Diverse patologie o eventi traumatici (tumore al colon, alla vescica o al retto, morbo di Chron, incidenti stradali o ferite da armi da taglio e da fuoco) possono provocare la necessità di questo tipo di operazione chirurgica

Ci sono tre principali tipi di stomia, sia essa temporanea o definitiva: colostomia, ileostomia, urostomia e differenti sistemi di raccolta progettati specificamente per andare incontro alle esigenze dei diversi pazienti.

Una delle più comuni stomie è quella intestinale, con la quale si realizza un’apertura creata artificialmente sulla parete addominale che permette lo svuotamento dell’intestino, appunto, che non è più possibile per via naturale.

L’impatto fisio-psicologico di tale cambiamento è indiscutibilmente importante. Importante non vuol dire invalidante.

Infatti, le persone stomizzate possono condurre una vita quotidiana senza sentirsi limitate nelle diverse attività.

Non solo è possibile continuare a lavorare e avere una vita di coppia piena e completa, ma si può praticare lo sportviaggiare e coltivare i propri hobby e interessi.

Basta avere la corretta attenzione di adottare alcune accortezze nella gestione della propria stomia.

E in questo, oggigiorno, si è molto agevolati dalla continua ricerca scientifico sanitaria e dall’innovazione tecnologica che ci mette a disposizione strumenti in grado di far fronte alle esigenze determinate dai diversi tipi di intervento.

In tale panorama si distingue ConvaTec, la multinazionale leader nello studio e nella produzione di dispositivi medici che offrono  una vasta gamma di soluzioni per la gestione della stomia, delle lesioni cutanee, dell’incontinenza fecale e prodotti di area critica e da infusione, con l’obiettivo di garantire una vita normale agli stomizzati e un supporto pieno e completo agli operatori sanitari.

ConvaTec, oltre a realizzare tali dispositivi che agevolano lo svolgimento delle attività quotidiane, ha avviato dal 1991 un programma integrato volto a supportare le persone stomizzate, lungo tutto il percorso che va dalla diagnosi alla fase post operatoria, sino a tutti gli aspetti della vita quotidiana di un individuo stomizzato: consigli sull’alimentazione, su come viaggiare, sulla vita intima e su come vivere serenamente tutti i momenti della giornata.

Tramite il ServizioConvaTel, ConvaTec con le sue quindici consulenti ha costruito un sostegno tangibile per le persone atomizzate.

Grazie alla relazione continua con gli stomaterapisti, ConvaTec è in grado di indirizzare le richieste presso i centri ambulatoriali più vicini, rassicurando la persona e offrendo informazioni utili attraverso il canale di comunicazione preferito dall’utente (telefono, email, posta, sito, magazine periodico, chat, whatsapp).

Oggi, il Servizio ConvaTel entra a far parte di un più ampio Programma me+: che ha come obiettivo quello di offrire informazioni, suggerimenti, consigli e idee per tornare tranquillamente alla vita quotidiana.

Infine, tramite il ProgrammaGreat Comebacks™, Convatec premia l’impegno nella vita sociale di chi ha affrontato un intervento di stomia ed è per questo una testimonianza vivente di come sia possibile tornare a condurre una vita quotidiana piena e attiva.

Di seguito un video sulle persone che testimoniano come il “grande ritorno” sia possibile:


ConvaTec me+ ti offre informazioni, suggerimenti ed idee per tornare serenamente alla vita quotidiana.


Numero verde gratuito: 800.930.930



Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.