Stampa / Print

 di Gianni Lannes

Il decreto legge approvato dal consiglio dei ministri il 19 maggio scorso, una misura coercitiva ed illegale imposta da Washington, a tutt’oggi non è stato firmato dal presidente della Repubblica per la promulgazione, e dunque non è stato ancora stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, nonostante gli strombazzati annunci della ministressa uscente Beatrice Lorenzin, già denunciata dal Codacons, dall’Aduc e da privati cittadini. Se anche Mattarella sottoscrivesse il fuorilegge decreto legge, esso dovrà essere convertito in legge entro sessanta giorni dal parlamento, altrimenti decade, come stabilisce l’articolo 77 della Costituzione repubblicana italiana. I minori non sono cavie a buon mercato. Giù le mani dai bambini. Con la repressione si ottiene solo ribellione: questa battaglia di civiltà è appena iniziata. Noi adulti abbiamo il dovere morale di preservare a qualsiasi costo, chi si è appena affacciato alla vita e non può difendersi. Su la testa.

riferimenti:

http://www.quirinale.it/qrnw/attivita/attifirmati/sett/2017_m05d29.html

http://www.gazzettaufficiale.it/

http://www.aifa.gov.it/content/litalia-capofila-le-strategie-vaccinali-livello-mondiale

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=vaccini

http://www.spkpfh.de/Declaration_of_refusal_to_be_vaccinated.pdf
Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.