Stampa / Print
di Gianni Lannes

Nel belpaese vaccinazione fa spesso rima con corruzione. In violazione del decreto legislativo 33 del 2013, il contratto di fornitura dei 12 vaccini obbligatori – una coercizione stabilita a tavolino dall’incostituzionale decreto legge numero 73 del 7 giugno 20217 (non ancora convertito in legge ordinaria) – è introvabile. Sul portale del ministero “salute”, alla voce acquisti non c’è niente. Dov’è il relativo bando di gara? Ma è stato già indetto l’appalto e quindi stabilito il numero delle dosi di siero vaccinale da acquistare, i tempi di consegna, e i prezzi? Vista la fretta del ministro uscente Lorenzin gli affari sulla pelle di neonati, bambini e adolescenti procedono invece a trattativa riservata? Chi fornirà le dosi vaccinali e cosa conterranno? Forse, Glaxo Smith Kline? E’ più che sicura la somministrazione di così tanti vaccini tutti insieme? Allora chi mette la mano sul fuoco? 

riferimenti:

Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.