Stampa / Print

Vorrei oggi raccontarvi la mia avventura appena trascorsa….
Dopo aver fatto la spesa come qualsiasi altro giorno, mio marito torna da lavoro e mi propone: “facciamo un digiuno?” in realtà lo voleva fare lui, ma l’ho seguito volentieri perchè è un po’ che tra “lavori personali” ed impegni in giro mi stavo trascurando e ne risentiva soprattutto l’alimentazione…

Mi è piaciuta quindi l’idea di dare un Reset al corpo e dare una sferzata di Energia anche allo spirito per tanti motivi: sapere di essere io a decidere e non il cibo mi fa aumentare l’autostima, lasciare il corpo al riposo fisiologico gli permette di andare a dedicarsi a tutte quelle “faccende” che rimanda continuamente perchè continuamente deve badare a digerire il nutrimento per mente-corpo e anima ed a scartare tossine fisiche ed emozionali….

Spesso succede che non vogliamo sentire, non vogliamo ascoltarci e per zittire emozioni non troppo gradevoli ci lanciamo a capofitto nel cibo perchè così tutta la nostra attenzione si appisola un po’ perchè impegnata a digerire enormi quantità di cibo e così non sentiamo più disagio…

Questi giorni mi sono stati utili a capire invece che non c’è proprio nulla di male ad ascoltarsi un po’, anzi se diamo retta a quell’emozione e la viviamo anche senza respingerla dopo un po’ va via, non ha più motivo di esserci e lascia un grande spazio fatto di serenità ed amore che non sarebbe riuscito a farsi vedere se noi avessimo continuato a lasciare su quel muro perchè quella parte di noi non ci piace, perchè ci fa troppa paura andarci dentro…

Il mio digiuno è consistito in 4 giorni di soli estratti di frutta e poca verdura e tanta acqua, mio marito invece è stato più coraggioso ne ha fatti 3 di sola acqua.
Inizialmente pensavo di dover “compensare” le mancanze facendo anche estratti di verdura, ma presto mi sono resa conto che anche questa era l’ennesima “regola” che non sentivo di dover seguire, il mio corpo chiedeva solo frutta ed ho deciso di seguire l’istinto….

Spesso anzi direi sempre quando ci alimentiamo non lo facciamo perchè così sentiamo di fare, lo facciamo perchè “è l’ora del pranzo”, “è l’ora della cena”, “mangio questo cibo perchè mi fa bene” o peggio ancora “mangio questo cibo perchè mi hanno detto che mi fa bene”. Quasi mai si mangia quando si ha veramente fame e anche quando diciamo “sì però lo stomaco borbotta quindi è fame”, in realtà si tratta di appetito, di abitudine… ci si può rendere conto di questa differenza per esempio se quando ci borbotta lo stomaco attendiamo e non lo assecondiamo subito…. se passa un po’ di tempo e ce ne dimentichiamo non si trattava di vera fame…

Comunque per venire un po’ al nocciolo dell’articolo: perchè ho deciso di scriverne….
un paio di sere fa mi sono toccata distrattamente i piedi e me li sono trovati morbidissimi, “che ci sarà di strano” mi direte voi… per me c’è stata una gran sorpresa, in realtà a livello mentale lo sapevo già perchè letto e studiato in diverse occasioni ma scoprirlo su di sè fa veramente piacere.

Ultimamente avevo sempre i piedi molto callosi, duri e con la pelle screpolata e da più persone i consigli che arrivavano erano sempre: idratali con olio di cocco, crema ammorbidente, pietra pomice etc etc… tutti consigli utilissimi non lo metto in dubbio ma l’ “io comodino” (la parte di me pigra) non mi ha fatto mettere in pratica questi consigli…. con gran sorpresa invece dopo 3 giorni di alimentazione acquosa ecco per magia i piedi sono praticamente rinati…

Bisogna idratarsi da dentro: è questa l’unica soluzione alla pelle secca, alle rughe ed a tutti i segni del tempo… il mio corpo era assetato e cercava di farmelo capire attraverso la pelle dei miei piedi, ma io dura continuavo ad ignorarlo…

Ecco quindi tra i tanti benefici di questi giorni spuntarne uno bellissimo per il mio corpo: bevi di più.
Che sia sotto forma di acqua del rubinetto o di estratti di frutta fresca bevi bevi bevi….
Da quando ho iniziato a reintrodurre per gradi cibo solido mi sono resa conto che finchè rimango sul crudo (frutta e verdura) mi basta l’acqua che bevo, con il cotto ne chiedo di più per cui se posso darvi un consiglio ricordandolo anche a me stessa: bevete anche quando sembra di non averne voglia, bevete bevete bevete e butterete via tutte le creme idratanti ed antirughe….

Con Amore
Mary

Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.