Stampa / Print

di Gianni Lannes
Il recente decreto legge che impone il trattamento sanitario obbligatorio vaccinale a neonati, bambini e adolescenti, viola non solo la Costituzione Repubblicana Italiana, ma altresì anche una serie di convenzioni internazionali ratificate dall’Italia a protezione dell’infanzia.
Più della metà delle scuole pubbliche italiane, secondo i dati ufficiali ministeriali, si presentano a grave rischio strutturale, ma invece di metterle in sicurezza l’ennesimo governicchio tricolore telecomandato dall’estero preferisce dirottare ingenti risorse pubbliche, riducendo le spese sanitarie, per sostenere i costi di guerra in ossequio al diktat di Washington. 
I politicanti italidioti prima di imporre misure coercitive della libertà e della salute dei minori e di chiunque altro, dovrebbero studiare il diritto costituzionale unitamente a quello internazionale. Consiglio a Gentiloni e Lorenzin di dimettersi e di leggere almeno i seguenti atti:
  Dichiarazione dei diritti del fanciullo, nota come Dichiarazione di Ginevra (1924)

Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo (1948)

Dichiarazione sui Diritti del Bambino promulgata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite (1959)

Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia (1989).

http://www.unicef.it/doc/599/convenzione-diritti-infanzia-adolescenza.htm

Le dittature non si riformano ma si abbattono. I bambini sono sacri, inviolabili: essi rappresentano il futuro della vita umana sulla Terra.

Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.