ELETTROSMOG E VIOLENZA

Stampa / Print
di Gianni Lannes

Un bombardamento invisibile ma ininterrotto, a parte gli esperimenti bellici incivili e segreti. In fondo il DNA è un’antenna. Violenza, sempre più violenza, materiale e simbolica, in famiglia, ovunque e con chiunque, tra parenti, amici e sconosciuti. Sovente per motivi futili le persone si azzannano, anche i consanguinei. Vittime predestinate bambini e donne. Sembrano tutti elettrizzati. Del resto l’inquinamento dell’aria da elettromagnetismo ci avvolge in ogni istante, anche di notte, quando dovremmo dormire. Non si riposa più come una volta. Nel 2000, ad esempio, gli insonni nel belpaese erano già il 15 per cento della popolazione. Si sceglie di dormire con il telefonino (c’è anche quello ormai personalizzato con le impronte digitali) sotto il cuscino o sul comodino per svegliarsi al mattino sempre più stanchi e nervosi. Con quali conseguenze? Deconcentrazione, ansia e irrequietezza che portano a manifestazioni violente di cui siamo attori quasi un po’ tutti. A proposito: siamo ancora esseri umani?
riferimenti:

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=elettrosmog

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=televisione
Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *