Giornata della salute: i consigli per chi sta tanto alla guida

Stampa / Print
Giornata Mondiale della Salute: rischi e consigli per uno stile di vita più sano alla guida del camion

Wtransnet ha chiesto a un biologo nutrizionistaquali sono i rischi derivanti dalle cattive abitudini dei camionisti e alcuni consigli per migliorarle
Milano, 5 aprile 2017  In occasione della Giornata Mondiale della Salute (il 7 aprile)Wtransnet, la piattaforma di networking nel settore dei trasportiha analizzato insieme a un esperto biologo nutrizionista, il Dott. Mario Cestaroquali sono i rischi per la salute che una vita sedentaria come quella del camionista comporta e quali accorgimenti si possono adottare per migliorare il proprio stile di vita.  
Uno dei principali rischi è sicuramente rappresentato dallobesità. Essa può portare a lombalgia (“mal di schiena”) e inoltre favorisce lo sviluppo dell’apnea notturna ostruttiva. 

Questa è un disturbo caratterizzato dall’eccessivo rilassamento dei muscoli della parte posteriore della gola, durante il sonno, con conseguente blocco del passaggio dell’aria (apnea). 

Il soggetto, non riuscendo a respirare, si sveglia in continuazione, con un conseguente peggioramento della qualità del sonnosonnolenza e perdita di concentrazione durante il giorno, e incremento del rischio di incidenti stradali.
E proprio la qualità del sonno, come rileva il Dott. Cestaro, rappresenta un fattore di rischio molto importante. 
Solitamente, infatti, il trasportatore tende asacrificare il riposo del corpo e della menteriduzione delle ore di sonno (spesso meno di 6 ore per notte), dormire in cabina di guida, guidare di notte, sono tutti fattori che peggiorano la qualità del sonno, contribuendo ad aumentare il rischio di incidenti.
Restando seduti al volante per molte ore, è facile comprendere quanto sia fondamentale la corretta postura da parte del camionista. 
Essa costituisce un aspetto importante in un’attività che prevede sollevamenti e spostamenti di carichirotazioni e flessioni del busto e dove vi sono molte vibrazioni in cabina durante la guida
Wtransnet ha poi chiesto al Dott. Cestaro alcuni consigli per ridurre questi rischi e prendersi cura del proprio corpo anche per chi è sempre in viaggio
Alimentazione:
È importante fare una colazione abbondante e di strutturare pranzi e cene in modo da limitare l’assunzione di alimenti ricchi in grassi ed evitare l’eccesso di carboidrati
E’ consigliato consumare, ogni 2 – 3 ore dalla colazione e dal pranzo, anche in assenza di fame, uno spuntino salubre, ad esempio di frutta secca o essiccata (che può essere conservata nella cabina di guida). 
Postura:
La postura corretta consiste nel mantenere dritto il busto, tenendo scapole e bassa schiena appoggiate allo schienale. Evitare di incurvare il tronco in avanti, di stare troppo vicini al volante e di tenere bassa schiena e scapole lontani dallo schienale.
Sollevamento dei carichi:
È bene afferrare i carchi piegando le ginocchia, flettendo poco il busto, e tenendo il carico vicino al corpo.Trasportare i carichi a braccia distese e mantenendoli vicini al corpo e senza flettere la testa verso il bassoEvitare di ruotare il busto quando si stanno maneggiando dei carichi.

A proposito di Wtransnet
Wtransnet è un’azienda dedicata allo sviluppo e alla gestione di piattaforme tecnologiche che contribuiscono a generare valore nella gestione di servizi di trasporti e di logistica, garantendo agli utenti affidabilità, sicurezza e un efficiente servizio di assistenza. 

Fondata nel 1996 a Barcellona, si è affermata leader nel Sud Europa nello sviluppo di borse carichi e sistemi online avanzati per la gestione dei vettori. 

Attualmente, Wtransnet conta con circa 150 dipendenti ed è presente in 33 Paesi in Europa con più di 11.000 aziende iscritte.




www.CorrieredelWeb.it


Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *