Stampa / Print

Caro Lannes,
ho partecipato a un convegno a Foggia, presso l’ Aula Magna di Giurisprudenza,
in cui era ospite il presidente dell’ ANM, dr. P.C. Davigo, al quale ho
espresso tutte le mie rimostranze sulle vicende antenne: trentennali
archiviazioni della magistratura, falsi rapporti dei pubblici ufficiali,
uso di
energia elettrica in assenza di concessione edilizia e prestito della
stessa ad altre emittenti, mai indagati dalla magistratura. Antenna
militare abusiva dal 1971, allacciata ad un altro traliccio da cui trae
energia ed evasori della tassa ICI/IMU, di cui volevo parlare in maniera
riservata col Procuratore, non sono stato né ricevuto né è stato  aperto
un
fascicolo, per cui ho interessato la Procura Generale a Bari per la
settima volta, il Ministero della Giustizia e il CSM:
Dopo 25 anni, dissi ancora, i carabinieri hanno dichiarato di essere
incompetenti, e se la magistratura non li ha perseguiti, vuol dire che
anch’essa è  controllata, esposta a pressioni.
Quando gli chiesi un appuntamento per riferirgli più dettagliatamente e
mostrargli i documenti affinché mi desse un parere su come risolvere
questa situazione
scandalosa mi ha risposto, alla presenza del pubblico numeroso, di
rivolgermi al suo successore, tale era l’imbarazzo che il suo volto
mostrava non sapendo cosa rispondermi.

Salute.
Antonio Gagliardi, presidente associazione “ElettrosmogVolturino”

Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.