Stampa / Print
L’identificazione è avvenuta tramite un campione di dna del figlio del fratellastro del presidente della Corea del Nord

La Corea del Nord non ha ancora riconosciuto che l’uomo ucciso in aeroporto sia effettivamente Kim Jong-nam. Credit: Reuters

Il vice primo ministro della Malesia ha dichiarato che l’identificazione del cadavere di Kim Jon-nam è stata confermata tramite il campione di dna del figlio.

“Confermo nuovamente che si tratta di Kim Jong-nam sulla base del campione preso da suo figlio”, ha dichiarato Ahmad Zahid Hamidi.

La Corea del Nord non aveva identificato Kim Jong-nam come vittima dell’omicidio avvenuto il 13 febbraio 2017 nell’aeroporto di Kuala Lumpur con l’utilizzo del gas nervino.

L’uomo, fratellastro del presidente nordcoreano Kim Jong-un, aveva un passaporto a nome di Kim Chol al momento della sua uccisione. Nessun parente si era presentato per il riconoscimento del cadavere.

Fonte: The Post Internazionale
Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.