Stampa / Print
La premier Theresa May invocherà l’applicazione dell’articolo 50 del Trattato di Lisbona per l’uscita dall’Unione europea

La premier britannica Theresa May. Credits: Reuters

Il Regno Unito scriverà ufficialmente alle istituzioni europee il 29 marzo per invocare l’applicazione dell’articolo 50 del Trattato di Lisbona. La richiesta darà il via all’uscita del paese dall’Unione europea. Lo ha dichiarato il 20 marzo James Slack, il portavoce della premier britannica Theresa May.

La data è stata comunicata da Tim Barrow, rappresentante permanente del Regno Unito presso l’Ue, al Consiglio europeo.

Dal 29 marzo comincerà a decorrere il periodo di tempo di due anni al termine del quale il Regno Unito sarà fuori dall’Unione anche se non dovesse arrivare l’accordo tra Londra e Bruxelles. L’intenzione di Theresa May è stata comunicata agli uffici del presidente del Consiglio europeo Donald Tusk.

Il portavoce dell’esecutivo dell’Unione, Margaritis Schinas, ha comunicato che la Commissione europea è pronta ad avviare i negoziati. “È tutto pronto da questo lato”, ha detto. Il dialogo con il governo britannico comincerà solo dopo che tutti gli stati membri abbiano dato mandato alla Commissione di negoziare.

Fonte: The Post Internazionale
Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.