Stampa / Print
 
“…e prenditi il tempo perché la tua lentezza è l’equilibrio per restare in piedi…”
(Lentezza – Piero Pelù)
 
Per favore, non chiamatemi panino da fast food, io sono nato con calma, molta calma. 
Esistono tante cose che prima di venire al mondo si sono prese tutto il tempo che serviva loro, e i miei burger buns sono una di queste. Sono sempre stati lì tra le mie idee, catalogati con cura nella bacheca di Pinterest “Colours and food”, li ammiravo, li guardavo da lontano, fantasticavo sugli ingredienti con cui li avrei riempiti, ma poi restavano immagini scattate da altri, e questo è stato così per un bel paio d’anni. 
Poi questa mattina ho sentito l’impulso, era arrivato il momento.
Capita spesso che le mie ricette nascano prima di tutto dall’amore per la fotografia, e credo che questo faccia sì che la loro storia sia un po’ più lunga, perchè i sapori, prima di arrivare alla pancia, sono passati attraverso gli occhi, e non solo i miei. Sono quasi sempre semplici, non hanno tanto la pretesa di voler sapere o insegnare, piuttosto sono lì per essere ascoltate, con lentezza.
Sono storie da assaporare un po’ per volta, per sentirne tutto il gusto. 
Sono storie a cui non sfuggono i dettagli, che camminano con gli occhi, aperti alle piccole cose e pazienti, che cercano di afferrare quegli attimi di bellezza racchiusi ovunque.
Allora oggi rallenta, mettiti comoda, che di tempo ce n’è…
Burger buns 
(questa ricetta è tratta dal blog Due Bionde in Cucina, io ho dimezzato solo le dosi)
 Ingredienti:
(per 5 panini)
225 gr di farina 00
1/2 bustina di lievito di birra secco (circa 3,5 gr)
25 gr di zucchero semolato
acqua tiepida q.b. 
15 gr di burro a temperatura ambiente
1/2 uovo (l’altra metà conservatela per spennellare la superficie)
1 cucchiaino di sale
semi di sesamo o vari a piacere 
Per il condimento date sfogo alla vostra fantasia!
Preparazione:
In una ciotola a sponde alte, versate la farina, il lievito, lo zucchero, il burro tagliato a tocchetti e ormai morbido, la metà di un uovo e versate a filo l’acqua tiepida, iniziando ad amalgare e impastare. Regolatevi con l’acqua, l’impasto dovrà risultare bello liscio ed elastico, non molle. Lavoratelo per almeno 10-15 minuti. Fatelo riposare in una ciotola in vetro, coperto da un canovaccio umido o una pellicola trasparente, fino al raddoppio del volume. Riprendete l’impasto, sgonfiatelo, aggiungete il sale e lavoratelo altri 10 minuti.
Dividete l’impasto in 5 porzioni uguali, formate dei panini tondi da schiacchiare leggermente, che andranno posizionati su una teglia rivestita di carta forno. Lasciarli lievitare altre 2 o 3 ore in forno chiuso e spento. 
Trascoro il tempo di ulteriore lievitazione, spennellate la superficie con il restante uovo rimasto, e versate una manciata di semi di sesamo, o altri a vostro piacere, in superficie.
In forno preriscaldato, a 190° per circa 15 minuti e fino a doratura.

Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.