Biscotti senza farina, con nocciole, mandorle e noci.

Stampa / Print
BISCOTTI SENZA FARINA  con NOCCIOLE, MANDORLE e NOCI.
ENERGETICI e RICCHI di PROTEINE perfetti per colazione.
VELOCI  e subito PRONTI.
La ricetta è semplice, come pure gli ingredienti.

Non mi dilungo sulle proprietà dei semi oleosi, o frutta secca a guscio, come noci, mandorle e nocciole, alla base di questa ricetta.

Contengono grassi, perlopiù insaturi e polinsaturi, che aiutano a ridurre il colesterolo “cattivo”: i preziosi Omega3 di cui le noci sono ricche.

Ottima fonte di proteine vegetali: le mandorle ne contengono  22 g ogni 100 g di prodotto.

Non mancano le vitamine, come la B2 e la E,  e minerali come il calcio e il magnesio nelle mandorle, il ferro nelle nocciole e  naturalmente le fibre, per aiutare il transito intestinale.

Per colazione non dovrebbero mai mancare, sono una carica di energia, ideali per i ragazzi prima della scuola.

Attenzione comunque all’apporto calorico non indifferente.

INGREDIENTI

100 g di nocciole, quelle tostate sono più gustose, ma anche con quelle non pelate il risultato è garantito.
40 g di noci.
40 g di mandorle non pelate.
3 cucchiai di zucchero di canna integrale o di cocco.
50 g di burro di cocco o ghee o metà e metà (ho sperimentato tutte le varianti)
1 uovo intero
Mezzo cucchiaino di vaniglia in polvere.

PREPARAZIONE

Tritare nel mixer la frutta secca, aggiungere lo zucchero e la vaniglia e miscelare per bene gli ingredienti secchi.

Aggiungere l’uovo  e il burro fuso e mescolare bene, ne deriva un impasto morbido e abbastanza appiccicoso.

Stendere un foglio di carta forno, precedentemente bagnato e strizzato sotto l’acqua fredda, su una leccarda. Versare l’impasto e stenderlo grossolanamente, coprirlo con un altro foglio di carta forno e con un mattarello (io ne ho uno piccolo) appiattirlo, rendendo uniforme il tutto.

In genere con queste dosi si riempie quasi tutta la leccarda e i biscottini sono più croccanti,  ma se li volete più morbidi aumentate lo spessore.
In forno a 180 gradi in 15 minuti sono pronti.

Una volta sfornata la leccarda incidetela con un coltello formando delle linee orizzontali e verticali delle dimensioni desiderate, aspettate che si raffreddino e staccateli dalla carta forno.

Buon appetito!

Scritto da Angela Ballarati
Metti “mi piace” sulla mia pagina facebook: benessere natural-mente
Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a scopo informativo, si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare, evitare in caso di ipersensibilità accertata verso uno dei componenti. I suggerimenti e le indicazioni descritte in quest’articolo non intendono in alcun modo sostituire le terapie consigliate dal proprio medico curante. L’autrice non è responsabile delle possibili conseguenze legate all’incompleta od erronea interpretazione del testo. Le foto e i testi sono riproducibili, non a scopo di lucro, altrove, solo citando la fonte: autore e link attivo del blog. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché è aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto , non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. 

Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *