Stampa / Print
L’attentato è avvenuto in un santuario sufi nella città di Sehwan nella provincia di Sindh

La scena dell’attentato del 15 febbraio 2017 a Peshawar, in Pakistan. Credit: Fayaz Aziz

Un attacco suicida ha colpito un santuario sufi nel sud del Pakistan giovedì 16 febbraio 2017. Secondo la polizia locale ci sono almeno 100 morti e oltre 150 di feriti.

Un attentatore suicida è entrato nel santuario mentre questo era pieno di gente, secondo quanto riferisce un comunicato della polizia. L’attacco è avvenuto nella città di Sehwan nella provincia di Sindh.

Il primo ministro Nawaz Sharif ha immediatamente condannato l’attentato.

Mercoledì 15 febbraio 2017 un attentatore suicida si è fatto esplodere all’esterno di un ufficio governativo uccidendo cinque persone, a Peshawar. L’attacco è stato rivendicato dal gruppo Jamaat-ur-Ahrar, una fazione dei Taliban ed è avvenuto nella cittadina di Ghalanai.

Due giorni prima, una potente bomba è esplosa durante una protesta nella città orientale di Lahore, uccidendo almeno 11 persone e ferendone decine.

Fonte: The Post Internazionale
Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.