Stampa / Print
L’attacco è stato rivendicato dalla fazione dei talebani pachistani (TTP). Hanno dichiarato che il loro intento era quello di “vendicare l’uccisione dei loro associati”

Il luogo dell’attacco. Credit: twitter

Almeno 20 persone sono rimaste uccise e 40 ferite dall’esplosione di una bomba in un mercato in Pakistan il 21 gennaio 2017 alle 10, ora italiana. È accaduto nella città di Parachinar, una zona perlopiù abitata da sciiti, situata al confine con l’Afghanistan.

Il mercato di frutta e verdura a quell’ora era molto affollato. I funzionari pachistani temono che il numero di vittime possa aumentare.

L’attacco è stato rivendicato dalla fazione dei talebani pachistani (TTP). Hanno dichiarato che il loro intento era quello di “vendicare l’uccisione dei loro associati”.

Il portavoce del gruppo terroristico ha detto che voleva “dare una lezione agli sciiti per il loro supporto a Bashar al-Assad”, il presidente Siriano.

Fonte: The Post Internazionale
Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.