Stampa / Print
Un’autobomba è esplosa presso il mercato del quartiere prevalentemente sciita di Jamila, nella capitale irachena. Più di 50 i feriti

Un’immagine del mercato di Jamila dopo l’esplosione. Credit: Reuters

Un attacco suicida tramite autobomba rivendicato dall’Isis ha ucciso almeno 23 persone e ne ha ferite più di 50 in un mercato ortofrutticolo di Baghdad nella mattinata di domenica 8 gennaio, secondo quanto riportano la polizia locale e le strutture mediche del luogo.

L’attentatore ha guidato un’auto attraverso un cancello che delimitava il mercato del quartiere prevalentemente sciita di Jamila, e ha fatto esplodere la bomba dopo che le forze di sicurezza hanno aperto il fuoco sul veicolo.

Il sedicente Stato islamico ha rivendicato l’attacco tramite una dichiarazione online, sostenendo che l’attentatore avesse come obiettivo “un raduno di sciiti” nella zona.

Si tratta dell’ultimo di una serie di attacchi nella capitale irachena e in altre città del paese che hanno ucciso decine di persone in poco più di una settimana, diversi dei quali già rivendicati dall’Isis.

Fonte: The Post Internazionale
Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.