Stampa / Print
Nella notte sono state registrate dall’Ingv 75 scosse, la più forte all’1:35

Veduta aerea di Norcia, uno dei paesi più colpiti dal terremoto. Credit: Remo Casilli

Una nuova forte scossa di terremoto è stata avvertita nel centro Italia verso l’1:35 di giovedì 3 novembre.

L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) riporta come epicentro la zona a cavallo fra i centri terremotati di Pieve Torina, Fiordimonte e Pievebovigliana, in provincia di Macerata, con una magnitudo di 4.8.

La scossa è stata percepita distintamente in particolare nelle Marche, in tutta la zona del cratere fino ad Ascoli Piceno e Ancona, ma anche a Roma.

Sono in corso controlli dei Vigili del fuoco. Al momento non ci sono segnalazioni di nuovi crolli o particolari situazioni d’emergenza, secondo quanto riferisce la Sala operativa della Protezione civile delle Marche.

Nella notte sono state oltre 75 le scosse di terremoto (di magnitudo non inferiore a 2) registrate nel Centro Italia dalla mezzanotte.

Oltre a quella dell’1:35 alle 3:38 la terra ha tremato con magnitudo 3.2 ed epicentro a Ussita, in provincia di Macerata. Un lieve sisma di magnitudo 2 è stato registrato poco dopo la mezzanotte anche in provincia di Firenze, con epicentro a Castelfiorentino.

Fonte: The Post Internazionale
Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.