Stampa / Print
Circa 20 carri armati dell’esercito di Ankara hanno preso d’assalto alcune postazioni dell’Isis

La Turchia ha iniziato una nuova operazione militare nel nord della Siria contro alcune posizioni dell’Isis circa 55 chilometri a sud-est di Jarablus, la città dove la scorsa settimana ha avuto luogo la prima offensiva via terra dell’esercito di Ankara in Siria.

Secondo quanto riportato dai media turchi, circa 20 carri armati hanno raggiunto la Siria provenienti dalla cittadina turca di Kilis e hanno aperto l’artiglieria contro alcune postazioni controllate dall’Isis.

Secondo i ribelli siriani che godono del sostegno di Ankara, l’obiettivo dell’operazione è quella di allontanare i miliziani del sedicente Stato islamico dal confine con la Turchia.

Secondo quanto riferito dall’Osservatorio siriano per i diritti umani, i ribelli siriani avrebbero preso il controllo nella giornata del 3 settembre di tre villaggi che erano in mano all’Isis.

Fonte: The Post Internazionale
Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.