Stampa / Print

di Gianni Lannes

I vaccini attentano alla salute e alla vita dei bambini, tanto più che adesso l’ordine dei medici – coadiuvato dal ministro analfabeta della salute (che confonde i virus con i batteri) – minaccia di gravi sanzioni i pediatri che informano dei rischi e pericoli. Sono trascorsi appena 20 anni e 7 mesi dalla presentazione dell’interrogazione parlamentare a risposta scritta, numero 4/07539, e paradossalmente, l’iter è “in corso”. Ma chi risponderà? Dalla dodicesima legislatura alla diciassettesima corrente, il passo non è stato breve, eppure nessun governo tricolore ha mai offerto una delucidazione, anche solo per smentire i dati riportati con cognizione di causa.
 

La medesima sorte è toccata più recentemente all’interrogazione numero 4/18107, depositata il 15 ottobre 2012. Anch’essa non ha avuto una risposta. Perché? Più di qualcosa da nascondere? La trasparenza è un obbligo di legge, eluso impunemente dagli esecutivi italiani. Dunque, mai fidarsi delle menzogne ufficiali, perché proprio i medici (pediatri), dopo i politicanti parassiti, sono spesso i primi a prostituirsi per il dio denaro.
In uno Stato di diritto ( o presunto tale) sono fondamentali le domande a chi detiene il potere, ed altrettanto eloqiuenti le mancate risposte di chi amministra la cosa pubblica.

riferimenti:

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=vaccini

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=lorenzin


Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.