IDROCELE DA RISOLVERE SENZA INTERVENTO CHIRURGICO

Stampa / Print

LETTERA

RICHIESTA DI UN CONSIGLIO A INDIRIZZO IGIENISTICO

Buongiorno, seguo spesso i suoi scritti e vorrei, se possibile, un suo consiglio. Mio figlio, 30 anni, ha un discreto idrocele trascurato da diverso tempo. Vogliamo evitare l’intervento chirurgico. Mi può dire qualcosa in merito? La ringrazio e la saluto.
Mimma da Reggio Calabria

*****

RISPOSTA

PRIMA CORRISPONDENZA DOPO UN SILENZIAMENTO E UN SEQUESTRO DI STATO

Ciao Mimma. La tua mail ha una importanza speciale nel senso che è la prima corrispondenza coi lettori alla quale do seguito dopo oltre un mese di silenziamento forzato, di sequestro computer, di sequestro agende, di sequestro documenti e persino di alcuni oggetti di antiquariato. Il tutto graze a un blitz ideato e promosso da parte delle Autorità Costituite della Repubblica Italiana, e mi riferisco alla Procura della Repubblica di Pordenone, nella persona del sostituto Procuratore dr Matteo Campagnaro, firmatario del decreto di perquisizione locali e sequestro, nell’ambito di procedimento penale n. 3068 nei miei confronti per il reato di cui all’art 348.

SINTESI DEI FATTI ACCADUTI

Il giorno 20 luglio 2016, alla vigilia della mia partenza per l’Asia con la famiglia, non erano ancora le 7 del mattino, mi sono visto arrivare nella mia tranquilla stradina di campagna il maresciallo dei CC di Tricesimo, i marescialli dei CC gruppo NAS di Udine e, 3 ore più tardi, i funzionari del comando Carabinieri per la tutela dei Beni Culturali. Una vera e propria mobilitazione in stile anti-mafia nei miei personali riguardi. Il mio supposto e presunto crimine? L’aver affermato sulla rete televisiva Mediaset-Italia Uno, trasmissione-tranello delle Iene, che l’Hiv-Aids non esiste (essendo notoriamente, agli occhi degli scienziati più autorevoli e trasparenti del pianeta come il prof Peter Duesberg e Stefan Lanka, e a diversi Nobel della caratura di Kary Mullis, una farsa orchestrata ed imposta al mondo intero dal potere medico-militare americano alle sue colonie e ai Ministeri della Salute suoi schiavi e servitori), e nell’aver consigliato, secondo i normalissimi principi della scienza igienista, un sieropositivo milanese di non assumere dei farmaci anti-retrovirali ma di intraprendere semmai una dieta depurativa a base di frutta e di verdura cruda.

INFRAZIONE SULL’AIDS ED INFRAZIONE SUI COLLOQUI INDIVIDUALI

Da rilevare che tali mie posizioni riflettono fedelmente e chiaramente quanto esposto da anni nel mio blog, nelle mie conferenze, nei miei libri e nei miei articoli in circolazione, ed anche in riviste internazionali come Nexus, che ha pubblicato 5 anni fa il mio articolo “Aids non malattia ma programma di governo”. Oltre a questa ipotetica e bizzarra mascalzonata, mi sarei macchiato di un’altra gravissima infrazione ricevendo per appuntamento presso l’Associazione Culturale Onde Luce di Spilimbergo (PN) al prezzo di 100 euro per rimborso spese. Il tutto senza possedere una laurea in medicina e quindi commettendo, secondo la denuncia, il reato di abuso di professione medica.

SEMPLICE RIMBORSO SPESE E NESSUNA INVASIONE DEL CAMPO MEDICO

Si dà il caso che nessuno a questo mondo può sopravvivere senza un semplice e sobrio rimborso spese per una missione culturale ed educativa di grande rilevanza che non costa, nota bene, un centesimo allo stato e alle istituzioni. Un rimborso spese che nulla ha di mercantile, di tassabile e di speculativo. Nessuna dispersione di risorse e nessun reale guadagno. Niente a che vedere con i premi e le regalie varie di chi è colluso con gli interessi delle multinazionali. Niente a che vedere ovviamente coi superstipendi e le superpensioni che ricevono e riceveranno ad ogni fine mese a norma di legge e di contratto i funzionari statali che ci stanno attaccando. A ognuno le sue giuste spettanze in ogni caso. Quanto all’abuso di professione medica sfido chiunque al mondo a portare un qualsiasi straccio di prova che io avrei curato una singola persona seguendo modalità e criteri medicali.

VALGONO PER IL TUO CASO GLI STESSI PRINCIPI

Tutto questo per dire che sto rispondendo in fase di reale emergenza. Ovvio che a te Mimma tutto questo conta ed importa relativamente. Ti preme solo un buon consiglio sul da farsi. Non una prescrizione medica ma un libero parere igienistico. A rigor di logica dovrei invitarti a seguire le disposizioni della medicina convenzionale, ma in tutta coscienza non lo posso fare. Sono per la cura della non cura sul sintomo, una strada che va per direzioni diametralmente opposte a quelle della medicina. Verrei meno alla mia missione di divulgatore a indirizzo igienista. Ho del resto già aiutato altre persone affette da idrocele. Vedi la mia tesina “Parafimosi guarita e circoncisione evitata” del 23/6/11, che riporto qui di seguito nella sua ripubblicazione del 2015.

Valdo Vaccaro

*****
TESINA DEL 31 AGOSTO 2015

IDROCELE-VARICOCELE GUARITI E INTERVENTO CHIRURGICO EVITATO

LETTERA

AGGIORNAMENTO SULLA SITUAZIONE DI IDROCELE

Caro Valdo, aggiorno la situazione dell’ idrocele che mi portava fastidio. posso dire che questa estate mi ha giovato, sopratutto al fastidio che mi dava questo idromele, tipo il senso di avere un callo, un fastidio nelle parti intime e un ingrossamento e infine sensibilità alta.

SCOMPARSA DEI SINTOMI PIÙ FASTIDIOSI

Posso adesso dirti che tutti questi fastidi sono scomparsi, a parte un leggerissimo gonfiore del testicolo rispetto all’altro, solo una questione estetica che non mi interessa. Tutto questo applicando un percorse più rigido, dando più spazio al crudo e meno al vegetariano tradizionale.

IL CRUDO E LA FRUTTA MI HANNO DATO UN GRANDE AIUTO

Ho iniziato a farmi per cena degli spaghetti crudi di zucchine e carote grazie a uno strumento che ho acquistato su internet. Condimento a base di limone, avocado e pomodori datterini. Una splendida delizia, e poi tanti pranzi o cene o colazioni con anguria non trattata e con ciliegie! In più ho approfittato degli altri frutti di stagione come pesche, fragole, uva e diversi tipi di melone e ananas.
Insomma il crudo e la frutta mi hanno tolto questi fastidi che odiavo.

CREDERE IN QUELLO CHE SI FA HA LA SUA NOTEVOLE IMPORTANZA

Determinante anche il fatto di possedere una mente che crede in quello che fa e che pensa sempre in positivo. Sono troppo contento questa volta di aver fatto la scelta migliore, cioè di non operarmi. Ti ringrazio per le tue tesine che mi sono servite davvero. Spero che questo patrimonio di consigli improntati alla forza e alla vitalità della natura non si perdano. Distinti saluti.
Angelo

*****

RISPOSTA

FAVOLOSA DIETA ESTIVA

Ciao Angelo, Complimenti per la tua favolosa dieta estiva ed anche per il corretto modo di porsi rispetto alle strategie rimediali della Natural Hygiene. Condivido in pieno quanto affermi sulla fiducia nelle proprie scelte e sul pensare in positivo, cose che troppa gente sottovaluta. Non a caso i risultati ti stanno dando ragione. Raccomando il mantenimento delle camminate giornaliere e dei semicupi di acqua fredda al basso ventre.

DEFINIZIONE DI IDROCELE E VARICOCELE

A beneficio dei lettori ricordo che l’idrocele è una tumefazione scrotale derivante da accumulo di liquido sieroso e sterile tra le due membrane che rivestono il testicolo. Si manifesta con rigonfiamento laterale dello scroto. Quanto al varicocele, si tratta di una dilatazione varicosa delle vene scrotali che hanno la funzione di drenare il sangue dai testicoli.

DIGESTIONI EFFICACI E SANGUE DA FORMULA UNO

Grazie alla alimentazione semplice, sobria e digeribile, hai conseguito l’importante obiettivo di digerire in modo ottimale e di migliorare notevolmente la formula del tuo sangue. Oltre che star bene in linea generale, i benefici si irradiano in ogni zona del corpo e, a maggior ragione, in zona genitale.

Valdo Vaccaro

7 COMMENTI:

Elisabetta ha detto…

Testimonianze strepitose una dietro l’ altra, una meraviglia.
Credeteci, possiamo fare moltissimo per noi stessi, e si migliora sempre.
La fiducia richiede coraggio e determinazione, ma si è ripagati un milione di volte tanto.
Io sono ormai raw quasi al 100%, qualche eccezione sporadica, sempre più sporadica. Lo stra-consiglio. Energia e libertà come chi non si dà la possibilità di compiere questa scelta non può nemmeno immaginare.
31 AGOSTO 2015 13:51 

Andre Maraglio ha detto…

Brava Betta concordo…..ieri a pranzo ho dovuto mangiare cotto….vegan ma cotto
Mi sembrava di aver ingoiato un pezzo di gommapiuma , sensazione molto strana…..
31 AGOSTO 2015 15:31 

Elisabetta ha detto…

Sensazione positiva, perché significa che il tuo fisico reagisce subito ed è sano. Capita anche a me quando “sforo” e ne sono lieta, non mi preoccupo. Se non di migliorare. Passata la paura che frutta e verdura non bastano, e passate anche un bel po’ di altre paure. Vorrei davvero che tutti si dessero questa possibilità, basterebbero poche settimane per capire che è la strada giusta. Ma, l’ho già detto, io ho la sensazione che abbiamo più di tutto paura della libertà. E forse questo è lo scoglio più grande.
Sabato al bar per necessità io mi sono presa la mia spremuta: al tavolo di fianco famiglia con bambino di 7-8 anni e sorellina poco più grande con cappuccino e caffelatte. Poi magari a casa si prendono due sberle se sono nervosi… ecco, siamo messi così. Divisi tra persone sempre più consapevoli e responsabili e gente che mi fa compassione e mi provoca anche una certa disperazione e rabbia, soprattutto per i bambini, e che sembra davvero irrimediabilmente persa.
31 AGOSTO 2015 18:02 

Andre Maraglio ha detto…

Il sistema che ci governa vuole questo e ha mezzi molto potenti …..poco da dire …..
31 AGOSTO 2015 18:39 

Andre Maraglio ha detto…

Il sistema che ci governa vuole questo e ha mezzi molto potenti …..poco da dire …..
31 AGOSTO 2015 18:39 

nicolas ha detto…

Ciao.. Sono affetto da varicocele al testicolo sinistro…vorrei chiedere il vostro aiuto..magari qualkuno che Mi suggerisce una dieta ben precisa da seguire
28 APRILE 2016 13:55 

Chris Crossrover ha detto…

salve io ho un idrocele per post intervento varicocele, potrei ricevere una guida per un alimentazione che mi possa guarire?
29 LUGLIO 2016 01:46 

Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *