Ucciso il leader dell'Isis nel Sinai

Stampa / Print
L’esercito egiziano ha detto di aver ucciso il numero uno di Wilayat Sayna, costola egiziana del sedicente Stato islamico nella regione del Sinai

Un’abitazione fatta saltare in aria dall’esercito egiziano durante un’operazione militare.

Le forze armate egiziane hanno annunciato di aver ucciso il numero uno di Wilayat Sayna, costola egiziana dell’Isis nella regione del Sinai, Abu Duaa al-Ansari.

La sua uccisione è avvenuta in seguito a una serie di raid aerei compiuti dall’esercito egiziano vicino la città di al-Arish, capoluogo del governatorato del Sinai del nord.

L’esercito ha anche aggiunto che i raid hanno causato la morte di altri 45 combattenti del sedicente Stato islamico, e distrutto armi e munizioni utilizzati dal gruppo estremista nella regione del Sinai.

Non è ancora giunta una confermata ufficiale dell’uccisione di al-Ansari da parte di Wilayat Sayna.

Fonte: The Post Internazionale
Fonte(source) —LEGGI TUTTO(read more)—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *