Stampa / Print

Uno dei compiti dei sistemisti è quello di tenere sotto costante osservazione la rete aziendale. Per svolgere questo tipo di attività esistono diversi software che possono essere più o meno complessi da utilizzare.

Ma se la rete amministrata fosse quella di una piccola azienda, ad esempio uno studio di professionisti, oppure quella di casa propria sarebbe molto comodo poter avere a disposizione un software che sia facile da utilizzare anche da utenti non troppo evoluti.

A questo proposito farà piacere sapere che è disponibile un software gratuito e molto semplice da usare: Darkstat.

Si tratta di un software open source per sistemi Linux per il monitoraggio della rete che svolge le sue funzioni in maniera discreta (in gergo si dice che opera in modo silente) e che permette di consultare i dati raccolti tramite un’interfaccia web usando un qualsiasi browser. Grazie a Darkstat è possibile monitorare e quantificare il traffico generato sulla rete da tutti i computer ad essa connessi, quali protocolli vengono utilizzati e la velocità media e massima messa a disposizione dalla rete su vari intervalli di tempo.

La schermata principale mostra quattro grafici che riportano rispettivamente il comportamento della nostra rete negli ultimi 60 secondi, 60 minuti, 24 ore e 31 giorni. Per avere l’elenco di tutti gli apparati connessi alla rete basta cliccare sulla voce “Host” e per ciascuno si vedrà il dettaglio dei pacchetti inviati e ricevuti. Cliccando poi sul nome di un host si accedono ad ulteriori dettagli.

Una caratteristica molto importante ed utile di Darkstat è che è possibile utilizzarlo da remoto, basta aprire sul router la porta 667. Va detto che nel caso in cui il computer su cui gira Darkstat non abbia un indirizzo IP fisso è necessario utilizzare un dominio offerto da un servizio di DNS dinamico (come ad esempio Dyn). In questo modo sarà possibile vedere l’interfaccia web di Darkstat anche da un pc fuori dalla rete LAN.

Se volete tenere sotto controllo il comportamento della rete aziendale o personale usando un software per piattaforma Linux che sia semplice da utilizzare allora Darkstat farà al caso vostro.

Se ti è piaciuto l’articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!
Fonte —LEGGI TUTTO—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.