Gli UFO erano veramente cosi' ostili alla proliferazione nucleare?

Stampa / Print
UFO e Nukes
Nel corso di quest’ultimi decenni si è data troppa importanza alle discutibili affermazioni fatte da uno psicologo e imprenditore con esperienze di consulenza e leadership di sviluppo come executive coaching, che per molti, altro non era che un disinformatone prezzolato profumatamente dai vertici governativi statunitensi e che nella comunità ufologica è megio conosciuto con il nome di Donald A Johnson.

Senza nulla togliere alla sua prestigiosa e rapida carriera a cui sarebbe giunto attraverso generose remunerazioni da parte di oscure Agenzie governative, quello che l’umile uomo di strada non riesce ancora a capire, di cui mi faccio portavoce io stesso, è il motivo per cui un professionista di tale rango abbia scelto di punto in bianco di affrontare un argomento così scomodo tale da infastidire gli stessi suoi datori di lavoro . 

Tralasciando questa critica rivolta personalmente contro i veri artefici della psicosi UFO anni 50, quello che più mi affascina sono le tante storie fatte circolare finora dai vertici militari statunitensi in merito a delle ipotetiche intrusioni UFO in aree particolarmente precluse al volo come centrali nucleari, strutture di ricerca, bunker di stoccaggio e basi missilistiche. Una buona percentuale di queste scomode relazioni riguardano una serie di misteriosi impianti di ricerca e produzione gestiti dal governo americano , come quelli di Los Alamos, Oak Ridge, Hanford AEC, e Savannah River AEC il cui accesso era consentito solo a un personale altamente qualificato, come scienziati governativi e militari, ai quali erano state concesse delle aree top-secret. 
Pubblicato il 13 luglio 2016, il documentario “UFOs and Nukes, the secret Revealed” di MLordandGod vuole esporre quello che per i giovani d’oggi è solo leggenda, un mito abilmente orchestrato dai vertici militari Statunitensi durante il periodo della Guerra Fredda e di conseguenza qualcosa da dimenticare visto che ormai appartiene a un lontano passato. 
Il documentario che si prefigge di esporre alcuni fatti emersi a seguito di una serie di attività UFO registrata nel corso dei primi anni 50 nei cieli sovrastanti alcuni siti di stoccaggio di armi nucleari, vede come produttore il famoso e allo stesso tempo ambiguo ricercatore Robert Hastings. Quello che più fa discutere in tutta questa storia sono le sue interviste ottenute da un ex ufficiale dell’US Air Force responsabile all’epoca del centro di controllo per il lancio di testate nucleari il quale afferma in modo inequivocabile che le vere intenzioni degli UFO erano quelle di monitorare e manomettere gli impianti ICBM degli americani.  La sua drammatica testimonianza sembra avere una conferma dalla divulgazione di una serie di documenti classificati che apparentemente sembrano confermare che in fondo qualcosa di vero c’era nelle sconcertanti affermazioni fatte da Robert Hastings. Questa volta la finzione sembra superare veramente i confini della realtà oggettiva dietro alla quale potrebbe nascondersi effettivamente qualcosa di molto piu’ sinistro sopratutto all’interno del sito strategico dell’Air Force di Vandenberg, in California,
© Fonte video; MLordandGod

Fonte —LEGGI TUTTO—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *