Navigatore, creare mappe al pc da usare sul telefono

Stampa / Print

I telefoni che utilizzano Google Maps, e quelli Android in particolare, possono sostituire in tutto e per tutto i “vecchi” navigatori satellitari con un grande vantaggio che è quello della sincronizzazione dei luoghi per noi di interesse e che possiamo cercare e gestire dal pc.

In particolare, dal sito https://maps.google.it potremo creare le nostre mappe personali e impostare i nostri luoghi “speciali”.
Non appena avremo “salvato” quanto creato al pc questo ce lo ritroveremo sul telefono all’interno della  app Google Maps che funge anche da navigatore vocale.


FASE UNO:
creare mappe e salvarvi luoghi di interesse utilizzando il pc.

Andare sul sito https://maps.google.it dopo aver effettuato il login con le proprie credenziali di Google (le stesse di Gmail).
Cliccare, nella parte sinistra su “i miei luoghi” (vedi figura seguente)


Dopo cliccare su “crea mappa” (vedi figura seguente)

Successivamente, per creare la nostra “Mappa di prova” (il nome è ovviamente personalizzabilissimo) seguire i passi della figura seguente come da ordine indicato dai numeri in figura.
Al punto 2 potremo scegliere se creare la mappa come “pubblica” o “privata”. Una mappa “pubblica” potrà esser condivisa con gli amici sui loro telefoni.

Una volta creata la mappa dovremo salvarvi, al suo interno, i punti di interesse che ci servono raggiungere durante la navigazione.
Prima dovremo cercare il luogo che ci interessa e successivamente dovremo salvarlo all’interno della mappa. Per farlo seguire i passi indicati dai numeri nella figura sottostante.
Al punto 4, dal menù a tendina, sceglieremo la mappa in cui salvare il punto (ammesso che abbiamo già creato più mappe).



NOTA BENE:
All’interno di ogni mappa è possibile salvare un numero teoricamente infinito di punti di interesse ma è bene creare più mappe per tipologie di luoghi differenti. Una mappa con un numero troppo elevato di punti al suo interno sarà di difficile consultazione dal telefono.

Quindi le nostre mappe, ad esempio, potranno chiamarsi:
  • case di parenti
  • campi di calcio del mio campionato
  • pizzerie/ristoranti frequentati spesso
Le mappe, oltre che per punti “definitivi” (esempio: case di parenti) potranno anche esser creato in maniera provvisoria. Un esempio è quello di creare la mappa di un posto in cui andremo in vacanza aggiungendovi luoghi che potranno servirci nei giorni di vacanza (farmacia, supermercato, caserme, hotel, porto, medici) in maniera tale, una volta giunti sul posto da non dover girovagare alla ricerca di luoghi che servono di solito.



FASE DUE
utilizzare dal telefono le mappe create

Dopo aver aperto la app Google Maps sul telefono, basterà cliccare sulla voce “Maps” in alto a sinistra. Si aprirà il menù della figura sottostante da cui sceglieremo “i miei luoghi”.



Successivamente, scorrendo verso destra troveremo l’elenco delle nostre mappe. Cliccando sulla mappa che ci interessa troveremo, al suo interno, i luoghi che avevamo salvato in precedenza dal pc.

Fonte —LEGGI TUTTO—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *