Stampa / Print

Me lo diceva sempre la nonna, ai suoi tempi non si usavano smacchiatori e detersivi particolari per ottenere “il bianco che più bianco non si può”, le donne utilizzavano la cenere del camino! Mentre un bicchiere d’aceto poteva bastare per ravvivare i colori…

Lei che ormai aveva tutti i capelli bianchi, mi raccontava il suo segreto di gioventù: per averli lucenti e morbidi, faceva impacchi con olio d’oliva e qualche volta si permetteva una maschera con tuorli d’uovo…

Sapeva fare delle ottime crespelle, le faceva sempre sotto Natale, ma nessuno ha fatto in tempo a chiederle quale fosse la sua ricetta…di sicuro so che non avrebbe avuto dosi precise, perchè “le cose si fanno a occhio”, questo era il suo segreto!
 
Anche la mia mamma doveva aver carpito, forse anche lei da sua nonna, il trucco per far splendere vetri e specchi: carta da giornale imbevuta d’ alcol…una passata e tutto brillava. Lei che, ancora oggi, pulisce piccoli oggetti d’argento con il dentifricio per farli di nuovo brillare…

Tutte le volte che preparo la pasta fresca mi ricorda di mettere un goccio d’olio nell’ acqua di cottura, per non farla attaccare, e ultimamente, mi ha insegnato tutti i passaggi per cucinare il polpettone ripieno perfetto!

Il trucco c’è anche quando non si vede insomma, di solito è un piccolo segreto che si tramanda nel tempo, che ha una storia di diverse generazioni, che si confronta con quelli più moderni, che sa che senza di lui manca qualcosa o qualcosa non riesce del tutto bene…

E allora con questo post io vi faccio una domanda…se il trucco per non far affondare la marmellata nell’impasto in cottura c’è…qual è?
Povera torta…lei è anche venuta buona, eppure la marmellata è finita di nuovo tutta sul fondo…

Torta di grano saraceno con marmellata di melograno 
Ingredienti:
160 gr di farina di grano saraceno
140 gr di farina 00
150 gr di zucchero di canna
4 uova
110 gr di burro fuso
una bustina di vanillina
una bustina di lievito per dolci
marmellata a piacere (per me Fiordifrutta Melograno Rigoni di Asiago
zucchero al velo
Preparazione:
Unite le uova allo zucchero di canna e con uno sbattitore elettrico ottenete un composto chiaro e spumoso. Aggiungete le due farine setacciate un po’ alla volta, continuando ad usare le fruste elettriche. Unite il burro fuso e mescolate, in ultimo aggiungete la vanillina e il lievito. Foderate una teglia con della carta forno inumidita, ben strizzata e stropicciata, versate il composto preparato e sopra aggiungete dei bei cucchiai di marmellata. In forno preriscaldato a 180°, cuocete per circa 30 minuti. 
Decorate con zucchero al velo una volta raffreddata.

Fonte —leggi tutto—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.