Stampa / Print
Almeno 36 persone sono rimaste ferite. L’attacco è avvenuto nei pressi dell’università in un orario di punta.

Credit: Twitter

Almeno 11 persone sono morte e 36 sono rimaste ferite nello scoppio di un ordigno a Vezneciler, un quartiere centrale della città turca di Istanbul. Una macchina parcheggiata imbottita di esplosivo è stata fatta esplodere a distanza nel momento in cui stava passando un pullman della polizia.

L’attacco è avvenuto nei pressi dell’università in un orario di punta. L’area di Vezneciler è di solito frequentata da numerosi turisti.

Di recente, c’è stata un’escalation di violenza in Turchia come risultato delle crescenti tensioni con i separatisti curdi e del conflitto nella vicina Siria. Ankara fa parte della coalizione internazionale che bombarda l’Isis e ha interrotto la scorsa estate la tregua con il PKK, il Partito dei Lavoratori del Kurdistan.

L’attacco non è stato ancora rivendicato. La Turchia è stata colpita da numerose esplosioni nel corso di quest’anno, inclusi due attentati suicidi in aree turistiche di Istanbul, attribuiti all’Isis, e due autobombe nella capitale Ankara, rivendicati da un gruppo militante curdo affiliato al Pkk.

Fonte: The Post Internazionale
Fonte —LEGGI TUTTO—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.