Udine, la cooperativa Onda Nova cambia nome e diventa Euro&Promos Social Health Care: +13% di fatturato e +20% di lavoratori

Stampa / Print
Promosso all’unanimità il bilancio 2015 della cooperativa di Udine che fa parte del gruppo Euro&Promos e si occupa di assistenza ad anziani e non auto sufficienti

 

Cambio di nome, aumento di fatturato e crescita del personale. Sono numerose le novità che riguardano Euro&Promos Social Health Care, cooperativa sociale di Udine che ha chiuso il 2015 con un bilancio positivo e guarda al futuro con ottimismo. L’assemblea si è riunita il 24 giugno a Palmanova per l’approvazione del bilancio 2015, che è avvenuta all’unanimità. Presente anche il vice presidente Sergio Emidio Bini, che ricopre anche il ruolo di presidente di Euro&Promos, multi service di cui l’ex Onda Nova fa parte dal 2012. Euro&Promos Social Health Care è specializzata nell’assistenza socio sanitaria e riabilitativa ad anziani e persone non autosufficienti. In particolare si occupa della gestione di case di riposo, assistenza infermieristica, servizi territoriali a domicilio, attività educative e d’animazione.

 

Euro&Promos Social Health Care ha chiuso il fatturato 2015 a 8.242.994 euro, con un aumento del 13,84% rispetto al 2014. Per il 2016 le previsioni sono ancora più rosee: l’obiettivo è di arrivare al traguardo degli 11 milioni di euro, per un aumento annuale pari a oltre il 33%. Durante l’assemblea l’ex Onda Nova ha anche scelto di ribattezzarsi Euro&Promos Social Health Care, evidenziando così già dal nome la loro appartenenza al gruppo di Udine. La cooperativa, che ha una base sociale di quasi 400 soci, ha registrato un aumento dell’occupazione del 20% nell’ultimo anno, mentre il fatturato è cresciuto in modo costante dal 2011 a oggi.

 

«Il 2015 è stato un anno impegnativo, ma ricco di soddisfazioni – dice Stefano Sedrani, consigliere delegato -. Abbiamo vinto e ci siamo aggiudicati gare per un valore pluriennale pari a quasi 27 milioni di euro. Abbiamo rafforzato la presenza in Friuli Venezia Giulia, penetrando anche in altre regioni d’Italia. Non possiamo che compiacerci per i risultati raggiunti, con l’augurio di fare ancora meglio nel 2016».

 

Core business di Euro&Promos Social Health Care sono i servizi socio residenziali che rappresentano il 77,7% del fatturato. In tutto, la cooperativa gestisce 12 case di riposo, per un totale di 623 ospiti. Altri servizi offerti sono assistenza domiciliare, servizi educativi e di animazione, servizi di centri estivi, centri diurni per anziani, servizi di pulizie.

La società è molto radicata in Friuli Venezia Giulia, dove si concentra il 64% del proprio business, e in altre 6 regioni, in particolare Piemonte (15%) e, in percentuali minori, Marche, Liguria, Veneto, Emilia Romagna e Campania.

Tra i lavoratori, le donne sono decisamente il sesso forte, in quanto rappresentano oltre il 90% del totale. Il 76% degli occupati sono italiani, mentre il rimanente 24% è straniero. Inoltre i lavoratori svantaggiati sono il 60% del totale, ben oltre la quota minima del 30% imposta dalla legge.

 

 Euro&Promos, azienda di Udine con oltre 5.000 dipendenti che negli ultimi anni è cresciuta fino a diventare una delle più importanti realtà italiane nel settore dei servizi (logistica, pulizie, energia, ecologia, laundering, servizi sociali alla persona, informazione e relazione), ha presentato, recentemente, nel corso dell’annuale Assemblea Ordinaria e Straordinaria dei Soci il proprio bilancio di esercizio 2015.


www.CorrieredelWeb.it

Fonte —LEGGI TUTTO—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *