Dove butto i cotton fioc?

Stampa / Print
Camminando sulla spiaggia oggi in pausa pranzo, ho notato, accanto a centinaia di “Barchette di San Pietro” (Velella velella) spiaggiate, anche un enorme numero di piccole astine colorate: rosa, celesti, bianche. 
Guardandole da vicino, ho visto che altro non erano che bastoncini di cotton fioc (senza cotone). Il grande scirocco di questi giorni ha aumentato senza dubbio il loro “spiaggiamento” (nonostante in questo periodo gli arenili vengano puliti quotidianamente). 
Li avete mai notati? Se sì, vi siete mai chiesti da dove provengano? Bene la risposta è semplice: dalle toilette delle nostre case. Sì, perché ancora c’è chi pensa che quello che buttiamo nel gabinetto vada magicamente a sparire come se si trattasse del cappello di un prestigiatore. Vorrei ribadire il concetto che, dopo aver tirato lo scarico, ciò che abbiamo gettato nel wc compie un viaggio attraverso il nostro sistema fognario verso i depuratori (che non riescono a trattenerli) e quindi ai nostri fiumi e mari, inquinandoli! Ricordiamo in ogni momento che noi siamo la Terra, siamo nati da essa, dobbiamo amarla e portarle rispetto.  Lei è noi. Ci sono oggetti che non vanno MAI buttati nel gabinetto: i cotton fioc, come abbiamo detto, ma anche gli assorbenti, i dischetti per struccarsi (non sono biodegradabili), i profilattici, le gomme da masticare (che comunque non sono nemmeno salutari, come ho scritto nell’articolo che potete trovare cliccando qui)
Iniziamo a operare un cambiamento da ora.
Per concludere, voglio mettere un link interessante per capire dove dobbiamo gettare i vari rifiuti (e quindi anche i cotton fioc). Lo potete trovare qui: raccolta differenziata.
Buona giornata

Fonte —leggi tutto—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *