NABA e Officine Buone portano musica e creatività negli ospedali italiani

Stampa / Print
Le idee vincitrici del progetto #SpecialStage sono state selezionate attraverso un contest al quale hanno partecipato gli studenti dell’Accademia

Milano, 15 giugno 2016NABA – Nuova Accademia di Belle Arti Milano e Officine Buone annunciano i vincitori del contest “Special Stage”, che ha chiesto agli studenti del Triennio in Design di NABA di creare un progetto di palco pensato per essere allestito presso alcuni ospedali italiani e ospitare concerti e performance artistiche.
I progetti vincitori sono “ElasticStage” di Matteo Bonacci e “AG Stage” di Alice Giulianini. 
L’idea di fondo di “Elastic stage” parte dal concetto di rete, di condivisione, per sviluppare un palco versatile e capace di diventare un espositore con guestbook quando non viene usato per le performance musicali. 
Il guestbook, in particolare, è realizzato da una rete di elastici che “fissano” i messaggi degli artisti e dei pazienti. 
“AG Stage” invece, essendo dotato di ruote e diventando così una valigia portatile, risponde al requisito di facile trasportabilità posto dal bando.
I palchi saranno abbinati ad una bacheca per raccogliere le firme, i messaggi e le foto degli artisti che prenderanno parte all’iniziativa.
I vincitori sono stati selezionati dalla giuria composta dai responsabili di Officine Buone tra gli oltre 80 progetti presentati dagli studenti.
I palchi devono rispondere a precise caratteristiche per interpretare al meglio lo spirito di “Special Stage”: essere facilmente rimovibili, trasportabili tra uno spazio e l’altro e facilmente immagazzinabili, grazie all’impiego di materiali leggeri, ecosostenibili, lavabili, resistenti ed economici.
“Siamo fieri di aver contribuito con la creatività dei nostri studenti a portare l’energia della musica e dell’arte negli ospedali italiani” sottolinea Giorgio Lospennato HR, Industry Relations & Placement Director di NABA. 
Il design può e deve avere un ruolo nel migliorare la vita di tutti, anche di chi purtroppo si trova a dover affrontare una malattia. Voglio inoltre ringraziare tutti i ragazzi che hanno messo le loro idee al servizio di questa bella iniziativa”.
“#DONAILTUOTALENTO è il payoff di Officine Buone, che si sposa benissimo con NABA, fucina di giovani talenti. 
I palchi rappresenteranno la musica e la creatività in modo permanente negli ospedali, lasciando un segnale di energia e positività anche quando non saranno realizzati i concerti. 
Per noi questa iniziativa è una sorta di “talent” al contrario, in cui tutti i partecipanti vincono la possibilità di fare volontariato” aggiunge Ugo Vivone, presidente di Officine Buone.
#SpecialStage di Officine Buone è la prima rassegna musicale permanente realizzata da giovani musicisti negli ospedali italiani, che attraverso il proprio talento hanno l’opportunità di regalare momenti di serenità e un sorriso a chi si trova in ospedale. 
Il contest presentato agli studenti aveva come obiettivo la progettazione e successiva costruzione di palchi per ospitare l’iniziativa.
Tra le strutture in cui verranno installati i palchi: Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, Ospedale Niguarda di Milano (reparto Disturbi dei Comportamenti Alimentari), Ospedale Sacco di Milano (reparto Salute Mentale), Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, Policlinico Umberto I di Roma (reparto di oncologia pediatrica), Ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro (reparto di oncologia pediatrica), Ospedale Regina-Margherita di Torino. 
Gli eventi in programma sono disponibile sulla pagina Facebook di Officine Buone e sul sito ufficiale: www.officinebuone.it





www.CorrieredelWeb.it
Fonte —Leggi Tutto—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *