Gran Bretagna e l'ordine ai medici di "non resuscitare": in cammino una segreta eutanasia di stato?

Stampa / Print

Un accertamento del Royal College of Physicians, ha rivelato che 1 paziente su 5 dei 9000 studiati, è stato soggetto all’ordine “non resuscitateli” (do not resuscitate), senza che i loro famigliari venissero informati. Lo scandalo è stato descritto come “imperdonabile” … ma c’è di piu’. Dalle ombre profonde  emerge una politica calcolata per portare la società lungo la via della eutanasia di stato, o a cio’ a cui io [David Icke] mi riferisco nel mio ultimo libro Phantom Self, come la “pillola della scomparsa” www.davidicke.com

“1 famiglia su 5 non  stata consultata quando i medici presero la decisione di non rianimare il loro parente”, cosi un campione di studio del The Royal College of Physicians, ha trovato che fosse accaduto.

“Gli ospedali devono fare meglio  ed è imperdonabile non averlo detto ai famigliari, cosi ha riferito l’autore del report,  Prof Sam Ahmedzai said.
La NHS (Assistenza Sanitaria Nazionale) dell’Inghilterra ha detto che l’assistenza per la fine della vita  migliorata, ma si potrebbe fare di piu’.
L’ordine  “do not resuscitate” (DNR) ” non resuscitare” significa che l’equipe medica non tenterà di riportare in vita il paziente quando cesa la respirazione o l’attività cardiaca.


Il medico ha la parola finale per una decisione in tal senso, ma le direttive affermano che lo staff medico  ha il dovere di discuterlo  con i parenti, lavvode sia possibile”

>>> fonte:  http://www.bbc.com/news/uk-36184760

DAVID ICKE. World Wide Wake Up Tour 2016/2017 - Rimini - 22 Ottobre 2016


Fonte —Leggi Tutto—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *