Stampa / Print
ERBA CIPOLLINA, proprietà e benefici
E’ antisettica, ipoglicemizzante, cardiotonica, depurativa.
Se non digerite la cipolla cruda, nelle insalate, potete sostituirla con l’erba cipollina, il sapore è più delicato, ma il gusto è garantito.
Come si coltiva e si conserva.
Ricotta aromatizzata

L’erba cipollina, Allium schoenoprasum, della famiglia delle Liliaceae (classificazione APG Amaryllidaceae), come la cipolla e l’aglio, è un’erbacea perenne con bulbo ovoide avvolto da tuniche.
Le foglie cilindriche, cave, sono lunghe dai 20 ai 40 cm.
I fiori, numerosi e di colore rosa-violetto, sono riuniti in un’infiorescenza di forma quasi sferica.
E’ originaria delle regione fredde e temperato-fredde dell’Europa, dell’Asia e del Nord America. Cresce nei prati umidi fino a 2500 m.

Cosa CONTIENE e quali sono le sue PROPRIETA’ TERAPEUTICHE

Le foglie, la parte più utilizzata,  contengono minerali come calcio, ferro, magnesio, fosforo, potassio e zinco. Il magnesio aiuta il calcio a fissarsi alle ossa, il potassio è amico del cuore e lo zinco è prezioso per il corretto funzionamento del sistema ormonale, stimola la funzione della prostata, interviene nella rigenerazione dei tessuti ed è un antiossidante.
Le vitamine presenti sono la A, importante per la vista, la B1 che converte il glucosio in energia, la B2, importante per capelli, unghie e per assorbire più velocemente il ferro e la vitamina B6, la B3 (vitamina PP o niacina) e la vitamina C.
Contiene oli essenziali, zuccheri, solfuro di magnesio e di allile.

L’erba cipollina è :

      antisettica, impedisce e rallenta la diffusione dei microbi;

      ipoglicemizzante, aiuta a diminuire il glucosio ematico;

      cardiotonicaperché regola la frequenza cardiaca;

      depurativa, tradizionalmente utilizzata in qualche nucleo montano come depurativo e antiasmatico;

      antiscorbuto per la presenza di vitamine, soprattutto la C;

      cicatrizzante;

      vermifuga, cioè aiuta l’eliminazione dei vermi intestinali.

COME SI UTILIZZA

La pianta fresca viene largamente utilizzata come alimento.
Si utilizzano le foglie fresche tritate nelle insalate, per insaporire le patate lesse, con altre erbe aromatiche, per aromatizzare formaggi freschi spalmabili come la ricotta o il burro; ottime le tartine come antipasto. Per creare, con le  crepes, dei gustosi fagottini legati in quanto sono abbastanza elastiche da sostituire lo spago da cucina.
Si lava e si tagliuzza con la forbice.
Anche i fiori sono commestibili e possono essere usati per decorare insalate e antipasti.
Si ottiene l’infuso, ho trovato le indicazioni in un vecchio erbario, lasciando riposare per 15 minuti una manciata di fiori e foglie in un litro d’acqua bollente.
Nelle erboristerie si trova anche la tintura madre.

COLTIVAZIONE

Le piantine si ottengono tramite semina, oppure molto semplicemente si acquistano in vaso nei vivai.
L’erba cipollina ama la penombra, ma si coltiva facilmente anche in posizione soleggiata con costanti annaffiature. Predilige un terreno leggermente umido e, dalla pianta adulta, si può, per divisione dei cespi, ottenere la riproduzione.
Fiorisce in estate e si raccoglie dalla primavera all’autunno.

RACCOLTA e CONSERVAZIONE

Si recidono le foglie alla base, che poi ricrescono, con le forbici e si utilizzano preferibilmente fresche in quanto essiccate perdono quasi completamente il loro delicato profumo. In alternativa, volendole conservare, si possono lavare, asciugare per bene e, già tagliate, riporle nel congelatore.

RICOTTA AROMATIZZATA
L’erba cipollina conferisce un ottimo sapore alla ricotta, molto spesso, soprattutto quella industriale, sciapa.
Si trita un bel mazzetto di erba cipollina e si aggiunge alla ricotta.
Condire con olio, sale, pepe e limone: ottima sul pane come antipasto o anche per condire la pasta.
Provate e sperimentate.
Aggiungendo o sottraendo ingredienti a proprio gusto si scopre l’amore per la cucina e anche per se stessi. Perché ci si vuol bene anche nutrendosi bene.
Scritto da Angela Ballarati
Metti “mi piace” sulla mia pagina facebook: benessere natural-mente
Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a scopo informativo, si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare, evitare in caso di ipersensibilità accertata verso uno dei componenti. I suggerimenti e le indicazioni descritte in quest’articolo non intendono in alcun modo sostituire le terapie consigliate dal proprio medico curante. L’autrice non è responsabile delle possibili conseguenze legate all’incompleta od erronea interpretazione del testo. Le foto e i testi sono riproducibili, non a scopo di lucro, altrove, solo citando la fonte: autore e link attivo del blog. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché è aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto , non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001
.wikipedia.org/wiki/Allium_schoenoprasum  – ERBE DeAgostini – fiori e piante medicinali Aldo Poletti –

Fonte —Leggi Tutto—

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.