ERICA IN GIARDINO

Stampa / Print

Guardando il mio giardino dalle finestre in queste fredde giornate, sono contenta di aver resistito all’impulso che ho avuto a fine estate, di togliere tutta l’erica da una grande aiuola e sostituirla con fioriture più appariscenti.
Infatti, ora che gran parte del giardino è spoglio (e a tratti ancora coperto dalla neve), ecco che quella chiazza dai toni rosati si fa prepotentemente ammirare.

L’erica è un’arbusto tappezzante sempreverde molto utile a ricoprire il terreno in zone poco soleggiate o ai piedi di alberi sotto ai quali è impossibile mantenere il prato o, semplicemente, per dare macchie di colore al giardino invernale, ma non solo…guardate la foto qui sotto….
l’erica nel mio giardino a fine marzo!!

Sono numerose le specie di erica, ma le più adatte per tappezzare le aiuole del giardino sono sicuramente la Erica carnea x Darleyensis e la Erica gracilis disponibili in varietà di colore dal bianco al rosa al rosa intenso.

Coltivare l’erica è piuttosto semplice, bisogna solo tener presente che è una pianta che va posizionata dove può ricevere sole al mattino e stare poi in mezzombra per il resto della giornata, in un terreno umido e con terriccio per piante acidofile o arricchito con della pacciamatura di corteccia e aghi di pino.
I numerosissimi fiorellini dell’erica vengono molto apprezzati dalle api.

Ma non è indispensabile avere un grande spazio dove piantarla perché è bellissima anche sistemata in cassette sul terrazzo o in casa.

Inoltre si possono recidere rametti fioriti per farne  mazzolini da essicare ed utilizzare come piccole decorazioni in casa.

Ma non è indispensabile avere un grande spazio dove piantarla perché è bellissima anche sistemata in cassette sul terrazzo o in casa.

Fonte: http://ilgiardinosfumato.blogspot.com/2013/01/erica-in-giardino.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *