Vecchi miti, nuovi errori…

Stampa / Print


1) I preliminari cominciano a letto: sbagliato.
Anche il corteggiamento migliora i rapporti sessuali, specie nel lungo periodo.

2) La fretta è una brutta consigliera: giusto.
Prima di arrivare al sodo, il corpo ha infiniti punti su cui vale la pena soffermarsi.

3) Il clitoride, questo sconosciuto: giusto.
Pensare solo alla penetrazione è sbagliato.

4) Avere un obiettivo preciso: sbagliato.
Il sesso si fa in due ed è giusto rimanere entrambi soddisfatti.

5) Pensare al proprio aspetto: giusto.
Ingrassare e trascurarsi fa risultare poco attraenti.

6) Dopo l’orgasmo è finita: sbagliato.
Si può ricominciare con un’altra ripresa o concludere con le coccole.

7) La solita “mossa”: sbagliato.
Mangiare la stessa minestra crea inappetenza.

8) Tagliare per primi il traguardo: sbagliato.
Sotto le coperte non vince l’uomo che arriva primo.
L’orgasmo a pari merito (o dopo) con la partner è più che consigliabile.

9) Trovare il momento adatto: giusto, la stanchezza gioca brutti scherzi, così come il freddo, la mancanza di motivazione, gli alcolici.

Tratto da un articolo di Roberta Maresci, su Viversani & Belli, 16/11/12
Fonte: http://feedproxy.google.com/~r/ConoscereECapireLeDonne/~3/-vZIiTU6JbU/vecchi-miti-nuovi-errori.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *