Stampa / Print


Secondo Rachel Herz, neuroscienziata cognitiva della Brown University, a Providence, le donne sono in media più sensibili degli uomini agli odori in tracce, soprattutto nel periodo dell’ovulazione.

La maggiore sensibilità olfattiva di una donna nella fase di massimi fertilità potrebbe esserle di aiuto nella selezione del partner.

Ma un più acuto senso dell’olfatto nella donna potrebbe anche aumentare le probabilità di sopravvivenza dei suoi piccoli.

Infatti le donne sono in grado di distinguere l’odore caratteristico dei figli entro un’ora dalla nascita, e i neonati di appena due giorni riescono già a identificare la madre dall’odore, strategie che potrebbero contribuire a mantenere i piccoli al sicuro tra le braccia della mamma.

Tratto da un bell’articolo di Josie Glausiusz, su Mente & Cervello, agosto 2009


Fonte: http://feedproxy.google.com/~r/ConoscereECapireLeDonne/~3/zQ0qz_ZXz9g/donne-piu-sensibili-degli-uomini-agli.html

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.